In arrivo afa e caldo anche in Abruzzo. Si sfioreranno i 40°

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1467

ABRUZZO. In arrivo anche in Abruzzo un’ondata di calore provocata da una progressiva estensione dell'anticiclone subtropicale.


La conferma arriva da Giovanni De Palma di AbruzzoMeteo.it che annuncia condizioni di tempo stabile anche nel corso dei prossimi giorni.
Secondo la Protezione Civile il picco del caldo e' attesto per mercoledì e giovedì.
Una piccola tregua e' prevista per sabato 18. Per poi attenderci un'altra pesante ondata verso la fine di luglio.
Sta per aprirsi, dunque, una fase meteorologica caratterizzata da temperature decisamente elevate anche sulla nostra Regione, con valori massimi che, stando ai dati attuali, potranno raggiungere e, in alcuni casi, superare i +36/+38 gradi, specie nelle principali valli (Val Vomano, Val Pescara, Val di Sangro e nella Valle Peligna).
L'aumento sarà più contenuto lungo la fascia costiera grazie alle brezze marine che, tuttavia, provocheranno un deciso aumento dei tassi di umidità.
«A tal proposito», consiglia De Palma, «meglio evitare una completa esposizione ai raggi solari durante le ore centrali della giornata e nel primo pomeriggio, soprattutto alle persone anziane e ai bambini, a causa del caldo e dei raggi ultravioletti, la cui intensità sarà molto elevata nei prossimi giorni».
Alla base dei dati attuali, inoltre, si denota una possibile tregua del caldo nel corso del prossimo fine settimana, tuttavia si tratta di una tendenza che dovrà essere necessariamente confermata nei prossimi giorni.

COLDIRETTI, VADEMECUM PER SCONFIGGERE CALDO A TAVOLA

Il miglior modo per combattere il caldo e l'eccessiva sudorazione e' quello - sottolinea la Coldiretti - di mangiare cibi rinfrescanti, ricchi di vitamine e sali minerali indispensabili per non affaticare troppo l'organismo come la frutta e verdura di stagione che aiuta a sconfiggere l'afa di questi giorni e assicura un pieno di salute.
Soprattutto gli anziani per dormire bene la notte devono fare attenzione alla tavola preferendo pane, pasta, riso, ma anche lattuga, cipolla, radicchio, formaggi freschi, uova bollite, latte fresco caldo e frutta dolce come pesche e nettarine, che aiutano a riposare.
Occorre invece evitare cibi pesanti, alcolici e gli alimenti troppo conditi con pepe, sale o paprika, ma anche attenzione al caffè.
Con l'arrivo del grande caldo - continua la Coldiretti - e' fermamente sconsigliato bere bibite ghiacciate poichè l'improvviso raffreddamento indotto dal liquido molto freddo può ridurre considerevolmente la funzionalità dell'apparato digerente determinando fenomeni di congestione. Meglio allora - precisa la Coldiretti - sostituire le bibite gassate con frullati, centrifugati, macedonie e succhi di frutta.
Le pesche svolgono una funzione dissetante e non affaticano stomaco e fegato.
Le albicocche e i meloni gialli sono ricche di vitamina A, indispensabile per la salute degli occhi e della pelle, sovraesposti, in questo periodo ai cocenti raggi solari.
L'anguria e' un forte dissetante per tutto l'organismo e anche un buon diuretico.
Ricca di zuccheri benefici e di provitamina A contiene però anche vitamina C e potassio.
Il basso contenuto calorico ne fa una preziosa alleata della linea.
Le prugne sono molto indicate nella cura della stipsi e l'insalata conferisce volume e potere saziante con un apporto calorico estremamente limitato ed assicura anche un certo contributo di vitamine, calcio, fosforo e potassio. Inoltre e' ricca di vitamina E che protegge il sangue e le altre sostanze del corpo dalle intossicazioni da smog ed e' molto valida per i disturbi di cuore e della circolazione, mentre i pomodori che hanno solo 17 calorie per 100 grammi, regalano all'organismo - conclude la Coldiretti - un buon apporto di fibre, vitamine e sali minerali in particolare fosforo, calcio e magnesio.
13/07/2009 11.18