Giochi 2009, Masci assicura: «a Bomba le prove di canottaggio»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1946

PESCARA. Risolta la questione? Pare proprio di sì e stando a quanto detto dall’assessore Masci il Governo potrebbe stanziare altri 10 mln di euro. STATI: «DOBBIAMO RECUPERARE I FORTI RITARDI»
Si disputeranno sul lago di Bomba le prove di canottaggio dei Giochi del Mediterraneo. A fornire assicurazioni in tal senso all'assessore allo Sport, Carlo Masci, è stato il Commissario governativo Mario Pescante, dopo le accese polemiche dei giorni scorsi.
«Pescante, come, del resto, l'intero Governo regionale, ci tiene tantissimo a far fare bella figura all'Abruzzo in occasione dei Giochi - ha affermato Masci - e per questo posso permettermi di dire che la sua è stata solo una sollecitazione forte ad accelerare i tempi per la realizzazione delle opere a servizio del bacino lacustre».
Lavori indispensabili per rendere il lago di Bomba teatro ideale di una competizione così prestigiosa.
«Personalmente, - ha rimarcato l'assessore - ho preferito tenermi fuori dalle polemiche operando con discrezione per il superamento dei problemi e badando esclusivamente al concreto. Anche alla luce dei buoni rapporti con questo Governo regionale, - sottolinea Masci - Pescante ha voluto, è il caso di dire, gettare il classico sasso nello stagno per raggiungere il risultato senza rischiare di arrivare alla vigilia dell'evento con qualche affanno di troppo».
L'assessore Masci, inoltre, conferma che «il Governo centrale sta cercando di dare ulteriori risposte all'Abruzzo ed ai Giochi del Mediterraneo attraverso uno stanziamento di 10 milioni di euro che potrebbe essere collegato ad uno dei decreti di prossima approvazione».

10/03/2009 10.58

STATI: «DOBBIAMO RECUPERARE I FORTI RITARDI»

«Dobbiamo recuperare forti ritardi. Serve un tavolo tecnico, per quanto di competenza, che dovrà rispondere a richieste specifiche per garantire la migliore riuscita della manifestazione. Su questo, tutti insieme, dobbiamo lavorare».
Lo ha detto l'assessore alla Protezione civile, Daniela Stati, a margine dell'incontro organizzativo sui Giochi del Mediterraneo che si è tenuto stamane a a Palazzo Silone, all'Aquila.
Un incontro promosso direttamente dall'assessore per mettere a punto un modello organizzativo efficiente.
Hanno partecipato Paolo De Angelis per il Comitato Organizzatore dei Giochi, Massimo La Pietra, per il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, Dante Ambrosini, comandante della Direzione regionale del corpo dei Vigili del fuoco, Davide De Laurentiis, comandante regionale del Corpo Forestale dello Stato, Antonio Basile, comandante della Capitaneria di Porto e De Ascentiis della Croce Rossa italiana.
L'assessore ha preannunciato che, nei prossimi giorni, terrà un incontro al Dipartimento della Protezione civile "Ufficio Grandi Eventi" della Presidenza del Consiglio dei ministri proprio per esporre le necessità di settore in termini di risorse economiche ed umane nella gestione dei Giochi del Mediterraneo.
«Credo che questa edizione - ha commentato l'assessore Stati - possa essere ricordata come un'iniziativa di successo non solo dal punto di vista sportivo ma, soprattutto, per l'immagine che l'Abruzzo potrà dare di sè visto che la nostra regione sarà sotto gli occhi di tutto il mondo sportivo e non solo. Le difficoltà esistenti e i ritardi li conosciamo tutti. E' inutile fare polemiche. E' il momento di svolta che ci consentirà di lavorare alacremente per far funzionare al meglio la macchina organizzativa».

10/03/2009 15.04



(Fonte Ufficio stampa Regione)