Abruzzo e petrolio: interrogazione a Scajola e convegno sul futuro della regione

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

968

L’AQUILA. Sebbene il presidente Chiodi sia stato chiaro sul no al centro oli, non scema il livello di preoccupazione.


Il deputato Augusto Di Stanislao presenterà un'interrogazione al Ministro dello Sviluppo Economico in merito alle trivellazioni che stanno interessando l'Abruzzo.
«C'e' un piano del Governo - dice il parlamentare - per fare dell'Abruzzo e della Provincia di Teramo in particolare, un Distretto Minerario con tanto di raffinerie. Bisogna dire no, un no forte e deciso contro le trivellazioni e mobilitare le comunità locali e le istituzioni e questa interrogazione si pone l'obiettivo di chiedere al Governo e al Ministro Scajola cosa vogliono fare del e nel territorio teramano».
Queste le parole del Parlamentare dell'IdV che - spiga una nota - si batterà per impedire «questo scempio» contro la Provincia di Teramo.
«Sono preoccupato- conclude Di Stanislao - per i gravi pericoli che ricadranno sulle comunità, sull'ambiente e sull'economia locale e sconcertato per l'atteggiamento del Governo».

Intanto sabato 7 marzo alle ore 9,30 nella Sala Polifunzionale del comune di Pineto si terrà il convegno “Abruzzo verde o Abruzzo nero? Le ragioni per riconsiderare il distretto petrolifero in Abruzzo”.
Il convegno organizzato dal gruppo regionale del Partito Democratico vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sulla paventata possibilità che l'Abruzzo diventi terra di conquista e di sfruttamento di grosse compagnie petrolifere.
«Un'eventualità che avrebbe gravi ripercussioni sull'economia locale basata sul turismo, come per Pineto e Silvi Marina», spiega D'Alessandro, «ma anche dal punto di vista naturale-paesaggistico e dello sviluppo agricolo soprattutto per i territori della Val Vibrata interessati dalle attività di ricerca di idrocarburi».
L'incontro servirà a riflettere sulla vocazione “naturale e ambientalista”dell'Abruzzo e a fornire una soluzione «per scongiurare che la regione dei parchi si trasformi nella regione delle piattaforme».
Tra gli interventi previsti: il senatore Giovanni Legnini, il professor Stelio Mangiameli, il professor Tommaso Pagliani, il geologo Leo Adamoli.
Dopo i saluti del sindaco di Pineto Luciano Monticelli, introdurrà il dibattito il consigliere regionale Claudio Ruffini. Le conclusioni saranno affidate al capogruppo del Pd al Consiglio regionale, Camillo D'Alessandro.


06/03/2009 9.30