Consiglio Abruzzo: insediate le nuove commissioni

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1417

L'AQUILA. Si è insediata oggi la Commissione di Vigilanza, costituita dal presidente del Consiglio regionale Nazario Pagano.

Il presidente della Commissione è Luigi Milano (IdV), eletto con voto unanime, vicepresidente Ricardo Chiavaroli (PdL), segretario Luca Ricciuti (PdL).
E' stata insediata anche la "Giunta per il Regolamento", con la presidenza di Walter Di Bastiano (PdL), vicepresidente Antonio Saia (PdCI), segretario Walter Caporale (Sinistra, Verdi-SD)
Il presidente Gino Milano, eletto consigliere regionale nella circoscrizione dell'Aquila, e' stato il candidato più votato nelle liste provinciali dell'IdV.
«Ringrazio i colleghi per la fiducia unanime che hanno voluto esprimere nei miei confronti - ha dichiarato il neopresidente Milano -. Intendo ricoprire l'incarico di presidente coinvolgendo nel ruolo di controllo politico-amministrativo, che e' proprio delle funzioni della Vigilanza, tutti i consiglieri regionali e le rappresentanze di interessi diffusi della società regionale. L'attività della Commissione da me presieduta non sarà indirizzata a formare un'opposizione strumentale, sempre e comunque, ma valuteremo nel merito, formale e sostanziale, l'attività e le iniziative della Giunta regionale».
Gino Milano è nato ad Avezzano, 57 anni, laureato in giurisprudenza, da oltre 30 funzionario della Corte d'Appello dell'Aquila.
Ha militato nell'associazionismo sociale, nel mondo del volontariato e della cooperazione internazionale. E' presidente dell'associazione 'Rindertimi' di Avezzano e componente della 'Casa per la Pace' istituita presso la Presidenza della Provincia dell'Aquila; e' stato osservatore internazionale della Procura per i Diritti Umani - ONU alle elezioni politiche in Salvador del 2004. Già candidato sindaco per il centrosinistra alle elezioni amministrative di Avezzano, nel 2007, dove e' anche consigliere comunale.

COMMISSIONE BILANCIO

Emilio Nasuti (PdL) è stato invece eletto presidente della prima Commissione Bilancio.
«Mi assumo questa responsabilità con la consapevolezza del lavoro che ci aspetta e della criticità della situazione economica della Regione Abruzzo», ha detto Nasuti.
«Un ringraziamento va a quanti mi hanno voluto dare fiducia nell'assegnarmi il ruolo di presidente di una commissione intorno alla quale si svolge la maggior parte dell'attività politica regionale, essendo quella che assegna le risorse» ha proseguito Nasuti.
L'esponente del PdL ha concluso dicendo che «opererò in maniera tale da favorire il leale confronto tra maggioranza e opposizione e per garantire la necessaria autonomia al Consiglio regionale, pur nel leale spirito collaborativo che deve essere assicurato tra potere esecutivo e legislativo».

LE CONTESTAZIONI DI LEPORE

La scelta del gruppo Pdl alla regione Abruzzo di non assegnare la presidenza di Commissione al Consigliere Antonio Prospero - eletto in Rialzati Abruzzo - «lascia perplesso ed amareggiato» Michele Lepore, promotore regionale della lista.
«Siamo abituati - come la gente "normale" - a rispettare gli accordi, a fare solo le promesse che pensiamo di poter mantenere e poi a batterci per queste fino in fondo», dice Lepore. «In politica è purtroppo prassi quasi consolidata tentare scorciatoie ed usare mezzi scorretti, soprattutto da parte di chi non ha altri mezzi per ottenere risultati».
«In un momento come questo di sfiducia totale nella classe politica», continua Lepore, «comportamenti del genere alimentano e favoriscono la disaffezione della gente comune alla cosa pubblica».

18/02/2009 17.26