Abruzzo, l'imprenditoria femminile tiene

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1572

ABRUZZO. In un periodo di congiuntura economica particolarmente sfavorevole sono le donne a mostrare ottimismo e, soprattutto, creatività, capacità di sacrificio e competenza.


Nel panorama imprenditoriale, infatti, l'Abruzzo mostra segni di forte debolezza facendo registrare una flessione nel numero di aziende attive pari a -358 nel primo semestre di quest'anno nel confronto con lo stesso periodo del 2007.
Tuttavia, è contraddistinto dal segno positivo, il numero delle imprese femminili che, seppur di poco, continuano a crescere (+8).
Al 30 giugno di quest'anno l'anagrafe delle imprese in rosa ha registrato +37.404 imprese femminili incidendo così per il 29% sul totale (131.074 imprese) e, in un contesto di variazione percentuale complessiva delle imprese pari a -0,27%, le imprese femminili segnano +0,02%.
Questi i dati più eloquenti emersi da un'indagine della Camera di Commercio di Milano ed elaborati dall'agenzia giornalistica Dalla A alla V per la regione Abruzzo.
Lo studio evidenzia inoltre come la fetta maggiore delle imprese femminili sia costituita da ditte individuali (28.718), seguite da società di persone (5.556) e società di capitale (2.632), mentre sono solo 445 le cooperative, 40 le altre forme e 13 i consorzi.
Il contributo dell'immigrazione alla crescita dell'imprenditoria femminile è inoltre sempre più consistente.
Particolarmente significativo, infatti, l'incremento delle imprese femminili gestite da extracomunitarie, pari a 104 nuove unità a giugno 2008 che, in valori percentuali, ha significato +6,72%.
L'analisi tiene inoltre conto della disaggregazione provinciale dei dati relativi alle imprese femminili nelle diverse province abruzzesi: Pescara al 24° nella graduatoria delle province italiane con 8.153 aziende in rosa e un incremento dell'1,09%, Teramo al 27° con 8.532 unità e un incremento dell'1,07%, mentre si riscontra una flessione per Chieti, all'82° posto, con 12.959 imprese femminili e un decremento dello 0,81% e L'Aquila, all'83°, con 7.760 unità e una diminuzione dello 0,82%.
07/11/2008 10.52