Giochi 2009: «bastano aderenze al Pd per entrare nel comitato»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2446


CHIETI. Se dai documenti ufficiali è stato possibile verificare il numero dei componenti del comitato organizzativo dei Giochi del Mediterraneo, adesso ci si domanda che ruolo svolga (e abbia svolto) questo personale super pagato e come sia stato scelto.
Dopo la denuncia alla corte dei conti, le denunce alla stampa su comportamenti non ritenuti idonei la minoranza politica al comune di Chieti va avanti per far scoprire tutte le carte.
L'ultima mossa in ordine di tempo è una interrogazione consiliare: le domande arrivano dai consiglieri di centrodestra Umberto Di Primio, Mario Colantonio, Marco D'Ingiullo e Gianfranca Mancini.
L'interrogato è il sindaco di Chieti che fa parte sia del Cda del comitato organizzatore dei Giochi del Mediterraneo che del più ristretto comitato di supervisione del Comitato organizzatore.
Secondo i "curiosi" consiglieri «alcuni dei collaboratori sarebbero direttamente coinvolti nella organizzazione del Pd ed altri possono vantare vicinanza con membri dello stesso partito».
Nessun curriculum di prestigio, secondo loro quindi, ma aderenze politiche che, come spesso accade, sarebbero riuscite ad aprire più di qualche porta.
Ma di supposizioni i consiglieri non ne vogliono più fare.
Preferiscono ricevere risposte precise dal primo cittadino e
domandano: «ha partecipato anche lei alla individuazione dei soggetti da nominare quali consulenti del Comitato? E' vero che alcuni consulenti hanno incarichi all'interno del Partito Democratico collaborazioni con esponenti del Pd?» Poi ancora: «quali sono i criteri di scelta dei consulenti e quali sono i criteri di determinazione del compenso? Quali attività sono state svolte dai consulenti? Quale attività ha svolto il sindaco nell'ambito del C.d.A. e del Comitato dei Supervisori fino ad oggi e quale è, se vi è, la remunerazione, anche in termini di rimborso spese, di cui può godere per tali incarichi?» Non si calmano le acque intorno alla manifestazione sebbene la settimana scorsa Amar Addadi, il presidente algerino del Comitato Internazionale dei Giochi, avesse invitato tutti a sedare i contenziosi e pensare esclusivamente alla riuscita dei giochi.
Così non si calmano i numerosi creditori dell'Eurobasket 2007 (che poteva vantare lo stesso gruppo di esponenti del comitato) ancora in attesa di essere pagati per il lavoro svolto.

[url=http://www.primadanoi.it/search.php?query=giochi+mediterraneo&mid=6&action=showall&andor=AND]TUTTO SUI GIOCHI DEL MEDITERRANEO[/url]


14/10/2008 9.31