Fondi Fers. Nessun pericolo, «l’Abruzzo è stato bravo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1188

ABRUZZO. «La situazione dell'Abruzzo è soddisfacente e la prospettiva per il programma 2007-2013 è confortante».
A parlare è il capo unità dell'Italia per i fondi strutturali, Patrick Amblard, che stamane a Bruxelles ha incontrato il vicepresidente vicario, Enrico Paolini, per un breve incontro sullo stato dei conti europei della Regione Abruzzo.
In un'ora di colloquio Enrico Paolini e l'assessore alle Politiche internazionali, Marco Verticelli, hanno ottenuto risposte positive dal numero uno della Commissione europea che controlla l'andamento di spesa dei fondi strutturali per le regioni italiane, a conferma del buon lavoro che finora è stato portato avanti.
«Gli impegni sono stati rispettati - ha detto Amblard - e il numero dei progetti presentati dalla Regione Abruzzo supera la disponibilità delle risorse. È il migliore segnale che testimonia come la macchina della progettazione europea della Regione funzioni bene e non a caso sono positivi i primi segnali che registriamo sulla programmazione 2007-2013. Noi oggi - ha spiegato Amblard - volevamo avere rassicurazioni sulla continuità amministrativa rispetto alla situazione politica». L'incontro con il capo unità dei fondi strutturali si è reso necessario «per dare un segnale alle forze politiche e economiche della regione», ha specificato il vicepresidente vicario Enrico Paolini, «che il confronto con la Commissione europea e con l'Ue va avanti».
«Volevamo rassicurare l'Abruzzo - ha spiegato - che il percorso amministrativo nel campo dei finanziamenti europei prosegue nonostante la crisi politica della Giunta regionale, confermando ancora una volta la separazione dei tempi della programmazione da quelli propri della politica».
«Dalle parole di Amblard le cose stanno a posto - ha detto l'assessore alle Politiche internazionali Marco Verticelli - e questo non può che farci piacere e spingerci a lavorare con lo stesso impegno. La Commissione verrà a verificare la situazione alla fine di ottobre nel rispetto di quell'accordo di partenariato di un certo rilievo fondata sulla serietà».
«Entro la fine di ottobre - ha infine annunciato Paolini - verranno pubblicati i bandi 2007-2013».

08/10/2008 14.31