"Novità" editoriale, ma l'Assostampa è critica

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1412

EDITORIA. ABRUZZO. Due giornali locali, la Cronaca d'Abruzzo e Abruzzo oggi si sono fusi. Critico il commento dell'Assostampa che non ha gradito l'iniziativa. «Fuse due esperienze fallimentari».
E' arrivato in edicola un "nuovo" giornale che si chiama "La Cronaca di tutto Abruzzo oggi". Non piace l'idea al sindacato abruzzese dei giornalisti che ha espresso tutte le sue perplessità in una nota.
«Siamo costretti nostro malgrado a prendere atto dell'avvio dell'ennesima iniziativa editoriale senza alcuna comunicazione preventiva», si legge, «tanto più doverosa perchè la stessa va a "fondere" due precedenti e fallimentari esperienze senza che siano state individuate soluzioni e prospettive idonee a garantire il rispetto dei diritti acquisiti dai colleghi delle redazioni sul piano economico, previdenziale e contributivo».
L'assostampa, «pur nel rispetto delle prerogative dell'autorità giudiziaria», alla quale spetta la valutazione dell'iniziativa in riferimento a procedure fallimentari in corso, «manifesta forte preoccupazione per le ulteriori pesanti ripercussioni che la stessa potrebbe avere in un settore gravato dagli oneri di precedenti iniziative, condotte in spregio di ogni corretta prassi di relazioni sindacali e fondate su piani industriali rivelatisi velleitari quando non del tutto inesistenti».
L'assostampa abruzzese, auspica comunque che la nuova testata possa rappresentare «un punto di svolta positivo nello scenario dell'informazione regionale, sollecita un incontro urgente con editore e direzione per un approfondito esame del progetto editoriale e delle prospettive occupazionali connesse.


30/09/2008 19.17