Sanità: mercoledì previsto arrivo commissario

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1604

Sanità: mercoledì previsto arrivo commissario
L'AQUILA. S'insedierà mercoledì prossimo in Abruzzo Gino Redigolo, il commissario ad acta nominato dal governo per i conti della sanità regionale.  LA VIGNETTA DI GIO
In circa due ore di confronto, Paolini e Redigolo hanno esaminato insieme i compiti e le competenze che il governo ha affidato al commissario ad acta, stabilendo una doppia fase di intervento.
La prima riguarderà in particolare interventi urgenti e indifferibili sui conti della sanità abruzzese almeno fino all'insediamento del nuovo presidente della Regione previsto intorno alla metà di dicembre.
Ci sarà poi una seconda fase, successiva, e che dunque riguarderà la prossima Giunta regionale, che andrà più a fondo e riguarderà la consistenza del Piano di rientro sottoscritto dalla Regione Abruzzo che dovrebbe scadere nel 2010.
«Si è trattato di un primo incontro positivo - ha spiegato il vicepresidente vicario Paolini - che ha messo in evidenza la comune sintonia di raddrizzare al più presto i conti della sanità regionale e che troverà in questo il piano appoggio mio e della Giunta regionale.
Il commissario ad acta - ha sottolineato Paolini - mi ha ancora una volta confermato che il mandato conferitogli dal governo non prevede l'incremento dell'imposizione fiscale per far fronte al disavanzo accertato al 31 dicembre 2006».
Nella prima riunione di mercoledì verrà poi stilato un cronoprogramma degli interventi urgenti, dopo che Redigolo avrà incontrato insieme con Paolini il commissario dell'Agenzia regionale sanitaria, Giuliano Lalli.
«Siamo pronti - ha concluso Paolini - a fornire tutto il supporto necessario all'azione del commissario ad acta, nella certezza di lavorare per il futuro senza la minaccia della spada di Damocle dell'incremento dell'imposizione fiscale per i cittadini e le aziende abruzzesi».
26/09/2008 7.38