Giovedi' consumatori in piazza contro il "caro pagnotta"

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1284

Giovedi' consumatori in piazza contro il "caro pagnotta"
ABRUZZO. Anche Confconsumatori aderisce alla Giornata di lotta contro il carovita, indetta dalle associazioni per giovedì 18 settembre.
Nel 2008 le famiglie italiane spenderanno 3,4 miliardi in più per l'acquisto di pane, pasta e derivati dei cereali, che hanno evidenziato il più elevato tasso di aumento dei prezzi. E' quanto emerge dalle proiezioni Coldiretti sulla base del rapporto Ref per Ancc-Coop, in riferimento ai dati definitivi sui prezzi al consumo ad agosto divulgati dall'Istat.
Intanto giovedì i consumatori scenderanno in piazza per protestare contro gli ingiustificati e intollerabili aumenti dei prezzi e per ricordare alle istituzioni nazionali e locali la priorita' di tutelare il potere d'acquisto delle famiglie.
Le associazioni dei consumatori presenteranno alle istituzioni le proposte per il futuro: moratoria fino al 30 giugno 2009, e tariffa sociale elettrica estesa anche al gas e Iva sul gas metano al 10% anche per il riscaldamento. Per la scuola si chiederà di sanzionare istituti e insegnanti che non rispettano i tetti di spesa per i libri di testo e incentivare l'uso di libri in comodato, il mercato dell'usato, e l'uso di internet per scaricare i libri (e-book), con il solo pagamento dei diritti d'autore.
Per il settore generi alimentari e ortofrutta si chiederà di definire con gli operatori dei "panieri" regionali o provinciali a prezzi calmierati o ripristinare i prezzi amministrati per gli alimenti-base; applicare sgravi IVA o incentivi sui generi alimentari sfusi (vino, detersivi, latte) o ad imballaggio minimo; finanziare la realizzazione di punti vendita diretti dal produttore al consumatore; obbligo di cartellini con prezzo di vendita al dettaglio e prezzo di acquisto all'ingrosso.
Per il settore carburanti, da sempre quello più contestato si chiederà di ridurre le accise e garantire uguali periodi temporali di calcolo per aumenti e riduzioni del costo dei carburanti. Per il fisco il recupero fiscale (detrazioni o bonus) per almeno 300 euro a famiglia, a fronte delle maggiori tasse dovute all'inflazione. Favorire la lotta all'evasione.

GLI APPUNTAMENTI

Giovedì 18 Settembre, ore 10.00, in Piazza Garibaldi, Pescara.
Durante la Manifestazione il Consorzio Agrario Agriservice, in adesione alla giornata di protesta, effettuerà una distribuzione gratuita di latte e prodotti caseari ai cittadini, per dimostrare i vantaggi della filiera corta per arginare le bolle "speculative" sui prezzi, che colpiscono i generi alimentari.
17/09/2008 8.39


CI SARA' ANCHE COLDIRETTI

Anche la Coldiretti Abruzzo sarà presente alla manifestazione per la giornata di lotta dei consumatori prevista domani mattina alle 10 a Pescara. Le caratteristiche bandiere gialle dell'organizzazione professionale agricola, che negli ultimi anni ha portato avanti diverse iniziative a sostegno di imprenditori e consumatori per l'aumento dei prezzi, saranno in piazza Garibaldi per sostenere le associazioni dei consumatori «e ricordare l'ampia forbice esistente tra il prezzo del prodotto agricolo all'origine e al consumo». Una forbice che, secondo la Coldiretti, «è riconducibile principalmente alle distorsioni e ai troppi passaggi esistenti nel percorso dei prodotti dal campo alla tavola, durante il quale i prezzi moltiplicano e i centesimi si trasformano in euro».
17/09/2008 11.48