Commissariamento Sanità, Paolini annuncia rinvio Cdm

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

825

L’AQUILA. È stato rinviato alla settimana prossima il Consiglio dei ministri che si occuperà della questione del debito sanitario dell'Abruzzo.
Lo ha reso noto il vicepresidente vicario, Enrico Paolini, che ha avuto comunicazioni in merito da Palazzo Chigi.
«Lo slittamento della discussione in Cdm della sanità abruzzese - ha detto Paolini - ci permetterà di lavorare un'altra settimana per evitare l'inasprimento fiscale sui cittadini abruzzesi per ripianare il debito sanitario. È un'azione disperata ma avere davanti un'altra settimana di consultazioni potrebbe risultare a nostro favore».
In questo senso, questa mattina il vicepresidente vicario ha avuto un incontro con il presidente della Conferenza delle regioni, Vasco Errani, per illustrare la situazione politica della Regione e la strategia che la Giunta regionale sta portando avanti per evitare l'aumento delle tasse.
Errani, ha detto Paolini, «ha preso atto degli sforzi della Giunta regionale, condividendo la strategia politica adottata nei confronti del governo».
Sul fronte tasse, inoltre, il vicepresidente vicario Enrico Paolini incontrerà in settimana alcuni ministri «per illustrare loro le ragioni dell'Abruzzo e la difficile partita che si sta portando avanti nel campo del risanamento della sanità regionale. Si tratta, insomma - ha concluso Paolini - di azioni che fanno parte di una strategia che ha come obiettivo principale evitare l'aumento delle tasse».
10/09/2008 12.51