Errori medici. I misteri sulla Gutenberg e i dati segreti della Asl di Chieti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1178

ABRUZZO. Perché scegliere la società privata Gutenberg, di Arezzo, per un progetto obiettivo sul Risk management nelle Asl abruzzesi? Non c'è una risposta plausibile, a leggere la delibera 310 della Giunta Pace, presieduta in quell'occasione dall'assessore Vito Domenici (Forza Italia), che il 14 marzo 2005 stanziò 336 mila euro per una raccolta dati ed alcuni corsi di formazione da realizzare in Abruzzo.


ABRUZZO. Perché scegliere la società privata Gutenberg, di Arezzo, per un progetto obiettivo sul Risk management nelle Asl abruzzesi? Non c'è una risposta plausibile, a leggere la delibera 310 della Giunta Pace, presieduta in quell'occasione dall'assessore Vito Domenici (Forza Italia), che il 14 marzo 2005 stanziò 336 mila euro per una raccolta dati ed alcuni corsi di formazione da realizzare in Abruzzo. Il progetto, così come proposto, fu realizzato in due step successivi e con due report riepilogativi, che però la Regione non vuole fornire arrogandosi il diritto di scegliere su un obbligo tassativo imposto dalla legge.
E' la solita “trasparenza” all'abruzzese o qualcuno pensa forse che i 336 mila euro potevano servire ad attrezzare meglio le Asl sul rischio clinico, invece di darli ad una società esterna?
Infatti è proprio la delibera di finanziamento che suscita qualche perplessità.
Intanto la rapidità tra proposta e finanziamento: solo 18 giorni, dal 24 febbraio al 14 marzo.
Poi le referenze, un pò troppo “fresche”: una convenzione con l'Agenzia servizi sanitari regionali (ASSR) del 4 febbraio (solo 20 giorni prima) e la dichiarazione ASSR del 28 dello stesso mese (successiva quindi alla proposta del progetto), nonché la «rilevante attività formativa» della Gutenberg di concerto con l'ISS (Istituto superiore di sanità) e la stessa ASSR.
Tutte cose vere, documentate e allegate proprio al progetto finanziato.
Sia chiaro: nessuna critica alla Gutenberg ed ai suoi partners, solo l'impressione che se la cantano e se la suonano da soli.
Infatti si legge negli allegati che il rapporto Gutenberg-ASSR è riferito ad un progetto sull'Innovazione e la gestione del rischio, cofinanziato con 200 mila euro sborsati dalla ASSR e con i docenti della Gutenberg.
Mentre la “qualità” delle attività discende dal fatto che i docenti sono esperti dell'ISS e dell'Università Tor Vergata, il che - in evidente conflitto di interessi – aiuta a pensare che la Gutenberg è ok.
Un giro chiuso di consulenze e di docenze, sempre gli stessi nomi che ritroviamo in vari ruoli: forse l'assessore Domenici avrebbe fatto bene a controllare, trattandosi di soldi pubblici.
Eppure bastava solo dare un'occhiata al frontespizio della proposta: progetto «redatto assieme ISS e Gutenberg, grazie ad una collaborazione scientifica che si sta realizzando» e che «sarà diretto con il massimo delle competenze tecniche» dei due soggetti.
«Gutenberg anche cofinanziatrice della ricerca della Agenzia sanitaria sulla Promozione dell'innovazione e la gestione del rischio», il che consentirà di armonizzare il lavoro (è scritto così) in Abruzzo «con la definizione delle linee guida per il risk management in sanità».
Coordinamento: prof. Federico Spandonaro, Università Tor Vergata, presidente del Comitato scientifico Gutenberg e per l'ISS: dott. Ranieri Guerra, direttore Dipartimento relazioni internazionali.
Insomma bravissima la società toscana a vendere il suo prodotto, meno bravo l'ex assessore, un pò frettoloso nella scelta: lui di Forza Italia a finanziare Gutenberg, una società che risulta essere la creatura di un ex deputato Pci, ben accreditato nella Sanità laziale di Storace.
Ma questa è una storia tutta da scoprire.

INTANTO I DATI SEGRETI SUGLI ERRORI MEDICI…

Intanto, come ci comunica il dott. Piero Falco, sono in arrivo i dati sugli errori medici della Asl di Lanciano-Vasto.
All'appello manca perciò solo Avezzano, avendo Chieti detto no «perché sono notizie non pubblicabili».
Eppure questi dati negati li possiamo leggere a pagina 45 della pubblicazione sul Risk management di “Gutenberg srl-sicurezza in sanità”, di cui sopra.
Oltre al riepilogo degli errori medici dal 2002 al 2006, ci sono i costi che, pur iscritti in Bilancio e perciò pubblici, la Asl di Chieti non ha voluto fornire.

ECCO GLI ERRORI MEDICI NASCOSTI DALLA ASL DI CHIETI

Questi comunque gli errori medici nascosti dalla Asl teatina: totale eventi 222, costo complessivo 6 milioni e 996 mila euro; 152 sinistri da definire, costo complessivo 4 milioni e 787 mila euro, sinistri definiti 70, costo 2 milioni e 209 mila euro. Fonte: elaborazione Gutenberg su dati Mediass spa, il Broker della Asl, quello che incassa milioni di euro per il suo lavoro di brokeraggio, ma che non comunica a tutti i dati che pure dovrebbero essere pubblici.

Sebastiano Calella 28/06/2008 10.35

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=15976]IL PRIMO ARTICOLO SULLA GUTENBERG[/url]