Del Turco:«l’obiettivo è spendere tutti i fondi comunitari per l’Abruzzo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1687

L’AQUILA. «Attivare iniziative concrete ed accelerare i percorsi amministrativi per impegnare tutte le risorse comunitarie destinate all'Abruzzo». È questa una delle priorità del programma di fine legislatura che il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, ha illustrato nel presentare stamane la nuova Giunta regionale. ECCO LA NUOVA GIUNTA CON LE NUOVE DELEGHE «LAVORO PER AVERE I BRONZI DI RIACE PER I GIOCHI DEL MEDITERRANEO»
Accanto al presidente i nuovi assessori: Donato Di Matteo (Trasporti), Antonio Boschetti (Attività produttive) e Augusto Di Stanislao (Formazione e Istruzione). «Il governo nazionale - ha aggiunto Del Turco - ci ha detto chiaramente nella riunione avuta la settimana scorsa che lo Stato non trasferirà risorse alle regioni e che quelle già decise in questa Finanziaria verranno sensibilmente ridotte. Da qui l'invito del ministro Tremonti a guardare all'Europa che rimane dunque l'unica risorsa vera che hanno le regioni. Diventa, per questo motivo, centrale l'azione di penetrazione e la capacità progettuale che questo governo e questa regione possono mettere in campo per dare risposte alle misure dell'Unione europea che per l'Abruzzo, per il prossimo triennio, ha stimato una capacità di investimento in 3 miliardi di euro».
Il presidente ha voluto sottolineare che questa azione non può rimanere di assoluto appannaggio della Giunta e che «è necessario il contributo di tutte le categorie produttive, sociali ed economiche dell'Abruzzo».
Da qui l'annuncio che già questa settimana partiranno gli incontri con le categorie produttive in quello che è il primo confronto governo-aziende con il neo assessore Antonio Boschetti.
Inviti ad organizzare confronti della stessa natura sono stati rivolti a Donato Di Matteo, che con il settore dei Trasporti ha possibilità di incidere sulla politica di investimento europea e a Marco Verticelli, assessore all'Agricoltura, settore storicamente legato ai finanziamenti Ue.

09/06/2008 11.18

[pagebreak]

«LAVORO PER AVERE I BRONZI DI RIACE PER I GIOCHI DEL MEDITERRANEO»

«Stiamo lavorando con il ministro dei Beni culturali, Sandro Bondi, per portare a Pescara, in occasione del giorno d'inaugurazione dei Giochi del Mediterraneo 2009, i Bronzi di Riace». Lo ha riferito il presidente della Regione, Ottaviano Del Turco, che ha parlato di «idea condivisa con il Ministro Bondi con l'obiettivo di trasformare in evento culturale l'appuntamento sportivo internazionale di Pescara, proprio perché i Bronzi rappresentano senza dubbio l'opera che più di tutte incarna la storia del Mediterraneo».
Il presidente ha spiegato che «la partita è ancora tutta da giocare» e potrebbe giovare in favore dell'Abruzzo la circostanza che in quel periodo sarebbero previsti al Museo nazionale della Magna Grecia, che ospita i Bronzi, a Reggio Calabria lavori di ristrutturazione. Il presidente Del Turco ha reso pubblica la trattativa con il ministro delle Beni culturali nell'illustrare i motivi per i quali ha tenuto per sé, nella nuova formulazione di Giunta, le deleghe della Cultura e della Protezione civile.
«Nei prossimi due anni intendo portare in Abruzzo due-tre eventi culturali di rilevanza nazionale. Oltre ai Bronzi - ha spiegato Del Turco -, penso alla possibilità di organizzare nei teatri abruzzesi una stagione teatrale per celebrare l'opera di Gabriele D'Annunzio rispondendo in questo modo alle piece-caricatura che circolano sul poeta pescarese nella maggior parte dei teatri italiani».
Motivi legati al «coordinamento generale su tutti gli assessorati» hanno convinto il presidente a tener per sè la delega alla Protezione civile.

09/06/2008 14.03