Nas, sequestrati 2 milioni di euro di prodotti invendibili in 5 mesi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1930

Nas, sequestrati 2 milioni di euro di prodotti invendibili in 5 mesi
ABRUZZO. Una ispezione capillare in tutta la regione compiuta negli ultimi 5 mesi dai carabinieri del Nas di Pescara coordinati dal capitano Marcello Sciarappa. I controlli hanno interessato il comparto alimentare di allevamenti, mattatoi, aziende agricole, laboratori artigianali, stabilimenti di prodotti ittici, supermercati, pasticcerie e ristoranti. (Nella foto il capitano Marcello Sciarappa)
Merce scaduta ma lasciata in vendita, pesce congelato, scongelato e poi ricongelato pronto per essere acquistato (circa 900 kg). Poi ancora prodotti con muffe e animali al loro interno, laboratori dove mancano le condizioni minime di pulizia o congelatori rotti e vecchi, strapieni di alimenti confezionati e sfusi rinvenuti in un pessimo stato di conservazione. Ne hanno viste di tutti i colori i carabinieri dei Nas di Pescara che negli ultimi 5 mesi hanno sequestrato quasi 2 milioni di euro di prodotti invendibili.

CARNE E LATTICINI

Nel comparto carne e latte sono state molteplici le irregolarità riscontrate. I controlli hanno passato al setaccio allevamenti, mattatoi, stabilimenti di lavorazione e sezionamento carni varie e salumi, aziende agricole, depositi ingrosso, laboratori artigianali con annessa rivendita ed ambulanti.
Le ispezioni in tutta la regione sono state 231, le infrazioni penali rilevate 20: c'era chi conservava la carne in modo non adeguato ed aveva scaricato acque reflue del ciclo produttivo in assenza di autorizzazione. 146 le infrazioni amministrative, 8 le persone segnalate all'autorità giudiziaria, 58 alle autorità amministrative sanitarie.
Inoltre sono stati sequestri a vario titolo 13 capi di animali destinati al consumo alimentare (privi di certificazione e/o marche auricolari), 33 tonnellate di carne, 1.500 confezioni di prodotti (carne e salumi) in parte, detenuti in cattivo stato di conservazione, allo stato sfuso e senza alcuna indicazione e certificazione attestanti provenienza e loro tracciabilità.
Il valore dei sequestri ammonta ad 235mila euro.
7 gli stabilimenti per cui si è proceduto alla chiusura e alla sospensione della licenza: 1 nella provincia di Pescara, (un laboratorio per la lavorazione e sezionamento carni, rinvenuto in carenti condizioni igienico-sanitarie e strutturali) 1 in provincia di Chieti (un laboratorio di trasformazione latte ovi-caprino, privo dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali). In altri 3 stabilimenti teatini per la lavorazione e sezionamento carni, sono stati rinvenute carenti condizioni igienico-sanitarie e strutturali. In provincia dell'Aquila, invece, chiusura per 1 stabilimento produttivo di salumi ed insaccati per carenze igienico-sanitarie e strutturali e per 1 allevamento ovi-caprino per scarichi acque reflue in fogna comunale.

PESCE

Le ispezioni in stabilimenti di lavorazione e confezionamento dei prodotti ittici, depositi ingrosso, pescherie e venditori ambulanti in tutta la regione sono state 38.
11 le infrazioni amministrative, 4 quelle penali (frode in commercio e detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione).
2 le persone segnalate all'autorità giudiziaria e 3 alle autorità amministrative sanitarie.
900 i kg di prodotti ittici congelati sequestrati (scaduti di validità da diverso tempo, scongelati e rietichettati in nuove confezioni con data successiva ed in corso di validità).
Poi sono stati sequestrati 20 confezioni e 60 kg circa di prodotti ittici congelati e surgelati (prive di qualsiasi etichettatura e/o di certificazioni risalenti alla loro tracciabilità).
Il valore complessivo dei sequestri, secondo quanto riferito dai Nas, ammonterebbe a 10 mila euro.

FARINA, PANE E PASTA

Le ispezioni in depositi all'ingrosso, supermercati, market, discount, pasticcerie e panifici con annesse rivendite in tutta la regione sono state 353.
6 le infrazioni penali (aver detenuto in vendita alimenti confezionati in cattivo stato di conservazione, nonchè alimenti con muffa), 153 le infrazioni amministrative.
4 le persone segnalate all'autorità giudiziaria, 45 quelle segnalate all'autorità amministrativa sanitaria.
Il sequestro ha riguardato 8 tonnellate di prodotti alimentari vari, confezionati e non (rinvenuti in cattivo stato di conservazione e scaduti di validità da diverso tempo e sottoposti a congelazione abusiva).
Il sequestro sanitario ha riguardato 32.500 circa confezioni di alimenti vari e 70 tonnellate di prosciutti crudi sottovuoto (privi di etichettatura in lingua italiana e/o certificazione relativa alla loro tracciabilità). Il valore della merce sequestrata raggiunge la cifra di 1 milione mezzo di euro.
E' stata decretata la chiusura o la sospensione della licenza per 7 laboratori e negozi a causa della mancanza dei requisiti igenico-sanitari e strutturali.
In provincia di Pescara 2 strutture adibite allo stoccaggio della merce e 1 laboratorio di panificazione, in provincia di Teramo 1 laboratorio del pane e 1 deposito di alimenti, in provincia di Chieti 1 laboratorio per la lavorazione della pasta essiccata e spezie varie e 1 stabilimento per la produzione di dolciumi.

Alessandra Lotti 26/05/2008 12.49