Venerdì sciopero dei precari della Regione Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2054

ABRUZZO. Venerdì 4 aprile 2008 si svolgerà lo sciopero di tutti i lavoratori precari del Pubblico Impiego. Anche i dipendenti a Tempo Determinato della Regione Abruzzo hanno deciso di aderire allo sciopero.


ABRUZZO. Venerdì 4 aprile 2008 si svolgerà lo sciopero di tutti i lavoratori precari del Pubblico Impiego. Anche i dipendenti a Tempo Determinato della Regione Abruzzo hanno deciso di aderire allo sciopero.Non sono del tutto convinti delle intenzioni della giunta Del Turco, in quanto, pur in presenza di «segnali positivi provenienti dall'Amministrazione in merito alla loro stabilizzazione», si registrano tuttora elementi di «forte preoccupazione per la lentezza della tecnostruttura regionale nel risolvere la situazione del precariato, nonostante le chiare indicazioni del governo regionale».
Con la delibera della Giunta Regionale n. 38 del 24/01/2008, è stato, infatti, approvato il “Piano straordinario di superamento del precariato”, sulla scorta del quale si è proceduto al rinnovo dei contratti dei lavoratori Precari in scadenza ed, inoltre, l'Amministrazione ha sottoposto alle OO.SS la proposta del “Fabbisogno triennale del Personale” nella quale si prevede una quota, sui posti vacanti dell'anno 2007, di n°. 50 posti da riservare alla stabilizzazione.
«I 50 posti, riservati alla prima tranche della stabilizzazione», Cinzia De Michele, rappresentante Rsu Precaria della Giunta Regionale d'Abruzzo, «risultano però costituiti da categorie e profili professionali non corrispondenti a quelli posseduti dai dipendenti a tempo determinato che hanno superato una selezione pubblica e maturato 3 anni di anzianità già al settembre 2006 che, in base alle indicazioni della DGR n. 38/2008, dovranno essere stabilizzati in questa prima fase».
«Su tali questioni, ho richiamato l'attenzione in occasione dell'incontro tra Sindacati e Amministrazione, svoltosi il 21/02/2008, per la concertazione del “Fabbisogno triennale del Personale”», ha spiegato De Michele, «tuttavia, in tale incontro è stato deciso di rimettere la trattazione delle questioni attinenti alla stabilizzazione e alla verticalizzazione del personale di ruolo, ad un ristretto “gruppo di lavoro” dal quale la sottoscritta, componente eletto RSU, è stata esclusa».
Il “gruppo di lavoro”, però, pur avendo all'attivo diverse riunioni, non si sarebbe ancora occupato della questione precari e sembrerebbe lontana la delibera del “Fabbisogno triennale del Personale”.
La Legge Finanziaria 2008 pone precisi limiti temporali entro i quali attuare i piani di stabilizzazione previsti dalle Amministrazioni Pubbliche, scadenze che rischiano di porre nel nulla la stabilizzazione finanche dei precari che ne avevano diritto a far data dal 1 gennaio 2007, con l'entrata in vigore della Legge Finanziaria dello Stato per l'anno 2007.
«Per questi motivi», conclude De Michele, «i dipendenti Precari della Regione Abruzzo aderiscono allo sciopero di venerdì 4 aprile 2008, al fine di dare un chiaro segnale del loro disagio e delle loro fondate preoccupazioni».

03/04/2008 17.01