La Regione punta sulla tecnologia per risparmiare e razionalizzare la spesa

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

911

ABRUZZO. Firmato oggi a Roma il primo accordo tra una Regione, ministero dell'Economia e Finanze e Consip sul sistema a rete previsto dalla Finanziaria e ratificato in Conferenza Stato Regioni, a fine gennaio, per il supporto alla realizzazione di un sistema regionale di e-procurement.
«Questo significa - ha spiegato il Presidente Del Turco - raggiungimento di maggiori livelli di efficienza, trasparenza e miglioramento dei servizi e della qualità. E non è poco, visto che troppo spesso certi meccanismi sono lasciati alla spontaneità delle pubbliche amministrazioni».
Il tutto attraverso una collaborazione con Consip S.p.A. , una società per Azioni al servizio dello Stato che fornisce consulenza, assistenza e soluzioni informatiche per l'innovazione nella Pubblica amministrazione.
L'accordo, che rientra proprio nell'ambito delle iniziative di sviluppo e armonizzazione dei processi di razionalizzazione degli acquisti della P.A., è stato firmato questa mattina, nella sede del ministero dell'Economia e delle Finanze, dal Presidente della Regione Abruzzo, Ottaviano Del Turco, dal Capo del IV Dipartimento del MEF, Giuseppina Baffi, dall'amministratore delegato di Consip, Danilo Broggi, alla presenza del viceministro Roberto Pinza.
Presente anche il Segretario generale della Presidenza, Lamberto Quarta.
«Si tratta - ha spiegato Quarta – del primo accordo raggiunto con una Regione. La missione di Consip è proprio quella di aiutarci a realizzare una centrale unica degli acquisti. Un'iniziativa innovativa per razionalizzare l'acquisto di beni e servizi non solo per la Regione ma anche per tutto il sistema sanitario regionale». Il progetto affronta diversi ambiti operativi, tra cui il supporto alla costituzione della centrale regionale di acquisto; l'utilizzo in ASP della piattaforma tecnologica e degli strumenti informatici e telematici di acquisto; la definizione di un programma di comunicazione e formazione per le strutture della Regione nonché per le imprese e le associazioni di categoria, per favorire l'utilizzo sistematico degli strumenti telematici d'acquisto, anche alla luce del nuovo Codice degli appalti.
Le centrali regionali e la Consip, in sostanza, costituiscono un sistema a rete, per perseguire l'armonizzazione dei piani di razionalizzazione della spesa e realizzare sinergie nell'utilizzo degli strumenti informatici per l'acquisto di beni e servizi.
L'accordo prevede inoltre lo sviluppo di un sistema di analisi dei fabbisogni oltre alla promozione dell'utilizzo del mercato elettronico della Pubblica Amministrazione quale usuale strumento di negoziazione per acquisti sotto soglia da parte della Regione e degli Enti da essa dipendenti.

21/02/2008 14.15