Viaggiatori stranieri in Abruzzo, settembre positivo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1081

ABRUZZO. Positivo il bilancio del turismo straniero in Abruzzo. Lo dicono gli ultimi dati U.I.C. - Ufficio Italiano Cambi relativi al mese di settembre ed elaborati dall'agenzia giornalistica Dalla A alla V per la nostra regione.

Se è infatti vero che le vacanze settembrine sono state più brevi, è anche vero che è cresciuto sia il numero dei viaggiatori stranieri che hanno scelto come meta l'Abruzzo sia la spesa sostenuta per soggiornarvi.
I pernottamenti nel mese di settembre, infatti, quest'anno sono stati pari a 446mila contro i 507 dello stesso mese del 2006.
Gli arrivi invece sono cresciuti di tremila unità passando da 35 a 38mila e la spesa è cresciuta di un milione di euro passando da 25 a 26 milioni di euro.
L'analisi evidenzia inoltre la preferenza degli stranieri per la vacanza trascorsa a casa di amici e parenti dove sono stati registrati 11mila viaggiatori contro 10mila di settembre del 2006.
Se inoltre è rimasto stabile il numero di coloro che hanno invece optato per l'affitto di una casa che si è attestato sui quattromila, è lievemente sceso il numero di chi ha invece scelto la permanenza in albergo o nel villaggio che è stato pari a 16mila contro i 17 mila di settembre dell'anno precedente. Per quanto riguarda la spesa, dallo studio emerge inoltre che il costo più alto sostenuto dagli stranieri in vacanza in Abruzzo ha riguardato sia il soggiorno a casa di amici e parenti sia quello nelle case in affitto: a settembre di quest'anno sono stati infatti spesi rispettivamente 10 milioni di euro contro 6 di settembre 2006 e 3 milioni di euro contro due sempre dello stesso mese dell'anno prima.
Un consistente decremento, invece, per quanto riguarda la spesa sostenuta per la permanenza in hotel o in un villaggio dove è scesa da 15 a 9 milioni di euro.

12/01/2008 11.18