Finanziaria 2008, ecco le novità per l’Abruzzo

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1457

ABRUZZO. Le misure inserite nella nuova finanziaria, recentemente approvata dal Senato, sono state illustrate questa mattina da Giovanni Legnini, relatore del provvedimento a Palazzo Madama.
Nel corso dell'incontro organizzato, alla Provincia di Pescara, dall'unione delle Province d'Italia, il vice presidente della commissione Bilancio del Senato, ha evidenziato quali sono le principali novità inserite nel documento che è in questi giorni all'esame della Camera dei deputati.
Si tratta di riforme che interesseranno tanto gli enti locali quanto i privati cittadini (soprattutto quelli con una fascia di reddito bassa), con ricadute dirette sulla vita regionale.
Si tratta, in dettaglio, dei fondi per l'ammodernamento della tratta ferroviaria Avezzano- Roma; del credito d'imposta per le imprese; degli incentivi per inserire i neolaureati nel mercato del lavoro; degli interventi per l'emergenza idrica; della stabilizzazione dei precari dei parchi nazionali del Gran Sasso e della Majella; delle risorse per i Giochi del Mediterraneo; dei provvedimenti per il risanamento della sanità.
Tra gli altri punti affrontati dal convegno, particolare risalto è stato dato al tema del costo della politica.
Nei loro interventi, se ne sono occupati il presidente nazionale dell'Unione delle Province d'Italia, Fabio Melilli, dal presidente della Provincia di Pescara, Giuseppe De Dominicis e dal presidente regionale dell'Anci, Antonio Centi.
Parlando a sua volta dell'argomento, Legnini ha sostenuto che «molto è stato fatto molto per contenerli, riducendo ad esempio i componenti di governo, sia nazionale che negli enti locali, riformando gli Ato, tagliando il numero dei manager pubblici che sono oltre 2mila e guadagnano davvero tanto».
«Ed io vi confesso – ha detto alla fine - che sono stato destinatario nei giorni scorsi, di forti pressioni da parte di questo mondo che è poi quello che conta. Forse più dei ministri e sottosegretari».

23/11/2007