Confindustria, Spinosa Pingue: «pensiamo a formare i giovani imprenditori»

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1237

ABRUZZO. «L'Abruzzo come moderna Regione come unica realtà globale, caratterizzata da un comune patrimonio, da un diffuso e partecipato "idem sentire", da una grande comunione morale ed ideale. L'Abruzzo come un Unicum». E' il nuovo modo di immaginare il territorio proposto da Fabio Spinosa Pingue, nuovo presidente del Comitato Regionale Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo eletto lo scorso 4 ottobre nel corso dell'assemblea tenutasi lo scorso 4 Ottobre a Capri.
Fabio Spinosa Pingue, 40 anni proprio oggi, nato a Sulmona, sposato con tre figlie è socio del gruppo agroalimentare Pingue, (che opera con diverse società di famiglia nella distribuzione di prodotti di largo consumo) comincia la sua nuova avventura. Già presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria della Provincia dell'Aquila dal Febbraio del 2004, è vice Presidente di Confindustria L'Aquila, è membro della Commissione per lo Sviluppo istituita c/o il Comune di Sulmona, ed è stato il promotore e socio fondatore dell'Associazione Culturale Giostra Cavalleresca di Sulmona. La sua nomina è avvenuta con la totale unanimità dei rappresentanti delle quattro Confindustrie territoriali provinciali.
Nel corso della sua nomina ha illustrato il programma in cui si inseriscono anche la «diffusione della cultura d'impresa e della libera iniziativa, la promozione di un evento con periodicità annuale, denominato "Progetto Koinè", ispirato alla finalità di mettere in rete le giovani eccellenze di tutte le realtà del territorio per "contaminarsi" a vicenda». Tra i punti innovativi l'intenzione di stimolare l'avvicinamento del mondo dell'impresa all'arte, e alla cultura in genere, «favorendo magari la nascita di tanti "Mecenati"
che si prefiggono l'intento di valorizzare e promuovere, con riferimento alla realtà giovanile, le migliori espressioni del panorama artistico e culturale della nostra regione».
Ma un occhio di riguardo verrà dato anche alla formazione dei giovani
imprenditori: «plurime saranno le giornate dedicate alla formazione, all'aggiornamento, al benchmarking, ad incontri con i talenti, alle visite presso le eccellenze,- tutte finalizzate ad "arricchire" il livello di conoscenza dei giovani Imprenditori - ed avvicinare, altresì, al Movimento nuove realtà oggi poco rappresentate».

09/10/2007 9.53