Costi della politica: per capire quanto e come si spende

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1719

APPROFONDIMENTO. ABRUZZO. Oltre mille fondazioni, associazioni culturali, di assistenza e sportive abruzzesi beneficiano di una serie di contributi da parte della Regione, con somme che variano da 500 a 70 mila euro ("Associazione regionale per la promozione sociale" di Pescara). Per le manifestazioni sportive, invece, si va da 5.000 a 100 mila euro (Coppa Interamnia di Teramo). VIGNETTA DAL BLOG DI MAURO BIANI


APPROFONDIMENTO.

ABRUZZO. Oltre mille fondazioni, associazioni culturali, di assistenza e sportive abruzzesi beneficiano di una serie di contributi da parte della Regione, con somme che variano da 500 a 70 mila euro ("Associazione regionale per la promozione sociale" di Pescara). Per le manifestazioni sportive, invece, si va da 5.000 a 100 mila euro (Coppa Interamnia di Teramo).

VIGNETTA DAL BLOG DI MAURO BIANI




Lo evidenzia il presidente del Comitato promotore dei quattro referendum regionali sui costi della politica, Pio Rapagna, il quale ha compiuto una ricerca - sul sito Internet della Regione - spulciando le leggi n.29, 47 e 48 del 2006 tutte collegate al bilancio 2007.
Dall'elenco emergono contributi da 500 euro (a undici associazioni), di mille, duemila, 15 mila, 20 mila, 30 mila, fino alla massima, di 70 mila.
Rapagnà chiede se i fondi siano stati «erogati e rendicontati e se fanno parte ancora della Legge Omnibus».
Il presidente del Comitato li considera «alcuni esempi, tra i tanti, dei costi e degli sprechi della politica», contro i quali sono stati proposti i 4 referendum abrogativi, «ai danni - sostiene Rapagnà - del metodo clientelare della nostra attuale casta governativa ed oppositiva alla Regione, negli Enti strumentali, nelle Province, nei Comuni e seguenti».



LA LEGGE 29 DEL 2006

 Prevede una serie di finanziamenti a pioggia per «favorire l'inserimento nel mondo della ricerca scientifica», «misure di sostegno alle famiglie», borse di studio, contributi alle università, tutta una serie di interventi per la «cultura».

L'ELENCO COMPLETO DELLE ASSOCIAZIONI FINANZIATE
 

FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI VARI
 

FINANZIAMENTI AI COMUNI
 

Voci a volte minime altre volte più imponenti che in senso astratto potrebbero anche in qualche maniera mettere d'accordo tutti se fossero davvero fondi amministrati bene e portassero risultati concreti.
Se cioè la Regione li distribuisse seguendo criteri oggettivi e controllando i reali risultati conseguiti grazie ai soldi pubblici.
Se cioè, in altre parole, la Regione sanzionasse in qualche modo (cancellando per sempre dalla lista, per esempio) enti e associazioni che non si sono dimostrati virtuosi nella gestione dei fondi.
Quando gli strumenti di crescita e sviluppo diventano strumenti clientelari inevitabilmente si sfocia nella pessima amministrazione.

LA LEGGE 47 DEL 2006

Prevede invece le voci che saranno finanziate nel bilancio 2007. Anche in questo caso si intravede l'ossatura dello schema finanziario della Regione che predilige questo o quel campo di azione.

IL TESTO COMPLETO DELLA LEGGE E L'ELENCO COMPLETO DELLE VOCI DA FINANZIARE
 



SPESE PREVISTE PER IL 2007

Molto esemplificativo appare il quadro riassuntivo delle spese che nel 2006 la giunta prevedeva di spendere nell'anno corrente.
Per gli organi istituzionali circa 36,6 milioni di euro ma anche 154milioni per l'amministrazione generale (stipendi vari). Nel quadro generale poi figurano le diverse voci di investimenti come opere pubbliche, territorio, agricoltura.
Spiccano i 2miliardi di euro per la “promozione e tutela della salute”, la sanità dunque che ancora una volta assorbe moltissimo, alla voce “Fondi” corrisponde l'importo di 1,5 miliardi, mentre a quella “Contabilità speciali” corrisponde l'importo di 2,4 miliardi di euro.
Non sono tutte voci che possono essere imputate come “costo della politica” ma sono scelte che la politica fa e spesso è costretta a fare anche in conseguenza a scelte pregresse. Per esempio nel 2006 si prevedeva di spendere quasi 100milioni di euro solo per la gestione del debito (cioè pagare interessi per mutui).

TABELLA RIASSUNTIVA

TUTTO SUL BILANCIO REGIONALE DI PREVISIONE PER IL 2007 (LEGGE 48)
 

09/10/2007 9.40