L’Abruzzo in Polonia per intercettare credenti-turisti

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1025

LANCIANO. Intercettare i grandi flussi del turismo religioso europeo per fare dell’Abruzzo una meta stabile. Prosegue l’azione sinergica di Regione, Province, Comuni e Diocesi per rafforzare e ampliare il mercato abruzzese sul piano del turismo religioso.
Per il terzo anno consecutivo, infatti, l'Abruzzo sarà presente con il prodotto “Culto e Cultura in Abruzzo” al Tour & Travel di Warsavia (20-22 settembre), che conta 462 espositori provenienti da 52 Paesi e 40.000 visitatori.
Si tratta di una presenza fondamentale per consolidare il mercato polacco che sta già dando importanti risultati agli operatori abruzzesi. La sinergia tra gli enti coinvolti, Regione Abruzzo, Province, Comuni e Diocesi, e il contatto diretto con gli operatori del settore permettono di offrire un prodotto turistico competitivo che propone un viaggio affascinante nelle meraviglie d'Abruzzo e che vede nella vicinanza con Roma il valore aggiunto per quanti desiderano vivere la Capitale della Cristianità.
Il prodotto Abruzzo in Polonia sarà veicolato alla stampa specializzata ed ai Tour Operator con una serata a tema, interamente dedicata alla conoscenza e all'approfondimento del territorio regionale e dell'offerta turistica che esprime. All'incontro prenderanno parte il presidente di In Fiera, Enzo Giammarino e l'assessore al turismo della Provincia di Teramo, Orazio Di Marcello, in rappresentanza dei partners del progetto.
« I dati positivi, in termini di arrivi e presenze dalla Polonia, registrati negli ultimi anni - sottolinea Enzo Giammarino presidente di In Fiera- dimostrano che la nostra regione è diventata una delle destinazione privilegiate per il mercato polacco».
«Il progetto divenuto uno dei pilastri della strategia politica regionale – ha spiegato l'assessore provinciale Orazio Di Marcello- si distingue per la sua capacità di offrire un prodotto unico in grado di soddisfare le diverse anime dell'Abruzzo».
La prossima tappa, prevista per ottobre, sarà la presenza a Santiago de Compostela, meta di richiamo mondiale per il turismo religioso.

18/09/2007 14.00