Arta, a settembre arrivano i concorsi

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1394

ABRUZZO. Inizieranno a settembre le prove delle procedure concorsuali indette dall'Arta, l'Agenzia regionale per la tutela ambientale. A renderlo noto è l'assessore all'Ambiente e al territorio, Franco Caramanico.
«Sono già stati scelti i commissari di esame e formalmente nominate le commissioni - spiega l'Assessore - e, completati gli ultimi passaggi burocratici, passeremo, dopo l'estate, ad effettuare i concorsi».
Caramanico aggiunge che «per la Regione si tratta del raggiungimento di un traguardo veramente significativo. Voglio ricordare che il disegno di legge per l'assunzione su base triennale di personale a tempo indeterminato presso l'Arta è stato votato all'unanimità dai consiglieri».
Quanto alle dichiarazioni del segretario di Rifondazione Comunista, Marco Gelmini, sulla presunta penalizzazione che il concorso eserciterebbe nei confronti del personale precario attualmente in forza all'Arta, l'assessore Caramanico specifica che «nel bando si prevede una sostanziale valutazione delle esperienze acquisite, attraverso il riconoscimento di un punteggio di tutto rispetto per i titoli esperenziali posseduti dai candidati».
Infine l'Assessore sottolinea che «il ricorso ai concorsi è stato fatto nel pieno rispetto delle procedure di legge vigenti. Contrariamente a quello che afferma il segretario di Rifondazione non abbiamo alcune preclusione di sorta: nel momento in cui la Finanziaria dovesse contenere norme certe per la stabilizzazione ipso facto del personale precario, non esiteremo ad avvalercene. Fino ad allora, il nostro intento sarà quello di percorrere le strade indicateci dalla legge, nella massima trasparenza e correttezza delle procedure».
04/07/2007 12.19