Nascono le Ols da un patto tra istituzioni e imprese

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1005

ABRUZZO. Nascono le organizzazioni locali per lo sviluppo (Ols). La loro costituzione è sancita nella cosiddetta "Legge Omnibus", denominata "Disposizioni di adeguamento normativo e per il funzionamento delle strutture". Le Ols hanno la finalità di promuovere lo sviluppo socio-economico e occupazionale del loro territorio di riferimento che, come prevede la norma, deve ricalcare per estensione la zonizzazione Pit, nell'ambito del Docup 2000-2006.
Le Ols sono costituite dalle Province - che ne promuovono la realizzazione - i comuni, le comunità montane nonché le associazioni e i privati. Le organizzazioni locali per lo sviluppo contribuiscono, inoltre, alla definizione di un programma strategico di sviluppo che la Regione Abruzzo si impegna a cofinanziare.
«Le Ols - ha chiarito l'Assessore - non intendono essere nuovi enti che si sovrappongono ad altri già esistenti. In realtà, si vuol far tesoro delle esperienze dei patti territoriali, che proprio perché nati dal basso, da un patto tra parte pubblica e privata, sono riusciti a dar vita ad un modello organizzativo efficace e fluido. Gli attori locali, infatti, sono gli unici a conoscere la profondità dei contesti in cui agiscono».
L'obiettivo della norma, secondo l'assessore D'Amico, è anche quello di migliorare la cooperazione tra il partenariato economico-sociale e il partenariato istituzionale.
«In definitiva - ha concluso D'Amico - le Ols sono destinate a diventare la catena che deve assicurare la risalita degli interessi del territorio verso chi ha la responsabilità di governare strumenti di programmazione territoriale».
Le Ols nascono da un lungo percorso avviato in collaborazione con il Formez e che ha coinvolto i rappresentanti delle autonomie locali e gli attori economici e sociali del territorio.

15/06/2007 10.07