Vignettista di Del Turco? Figlio del sindaco, compagno di scuola e di partito

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

6973

Vignettista di Del Turco? Figlio del sindaco, compagno di scuola e di partito
    COLLELONGO. Nessun mistero sulle date dei contratti di collaborazione per il fotografo ed il vignettista. I contratti firmati nel luglio 2005 sono in vigore dallo scorso agosto. Intanto PrimaDaNoi.it ha verificato la voce che indicava il vignettista come il parente di un vecchio amico di Del Turco.  

L'ARTICOLO PRECEDENTE




«Non c'è nessun mistero nelle date, i contratti sono stati firmati nel 2005 e la data di inizio del rapporto lavorativo professionale è agosto 2005. Non ci sono errori né formali né materiali, i contratti sono validi».
La precisazione arriva dalla Regione che dunque conferma la stipula dei contratti poco meno di tre mesi dopo l'insediamento del presidente Ottaviano Del Turco.

Resta l'indignazione di molti che hanno scritto PrimaDaNoi.it per le modalità della scelta e la quantità del compenso: 60 mila euro all'anno al fotografo istituzionale e 32mila euro al vignettista.
«Mi indigna il fatto che in Abruzzo ci sono tantissimi bravi professionisti, giornalisti, fotografi e anche vignettisti», ha scritto una lettrice, «giovani soprattutto, che s'ammazzano di lavoro senza che riescano a riportare il corrispettivo del contratto annuale di questi signori, neanche con quattro anni di lavoro! Lo scandalo», continua la lettrice, «sta nelle grandi somme (perché non sono noccioline...) che vengono elargite senza neanche vincolo di subordinazione, e poi sulla base di quale professionalità acquisita? Infine, (passatemi il 'francesismo') si direbbe “cornuti e mazziati”, senza neanche pescare nel vivaio locale che nel frattempo annaspa di fatica per emergere e valorizzare il proprio lavoro».

Ed altre scoperte abbiamo potuto accertare attraverso ulteriori verifiche circa l'identità del disegnatore istituzionale.
Infatti, Luigi Salucci, 32 anni, nato a Collelongo, paese natale del presidente Ottaviano Del Turco, altri non è che il figlio del sindaco dello stesso paese, Angelo Salucci.
La cosa diventa ancora più interessante se si considera che il sindaco, socialista d'annata, è ora nello Sdi, lo stesso partito del Presidente artista, ed è stato suo compagno di scuola alle elementari.
In un'intervista al programma della Rai Telecamere sulla sensibilità artistica di Del Turco, il sindaco Salucci così racconta: «abbiamo frequentato le elementari. E' un ricordo antico, ricordo i problemi ed i dettati. Io ero più bravo, lui aveva più inventiva. È un uomo legatissimo agli amici e alla sua terra, forte, grande lavoratore e chiede molto agli altri ma da anche molto».

Interpellato da PrimaDaNoi.it il primo cittadino di Collelongo, piuttosto
evasivo in verità, si è limitato a dire che la questione che riguarda il figlio vignettista «non merita un articolo», poi sollecitato ha aggiunto: «c'è una posizione di alcuni consiglieri regionale... è la politica. Io non c'entro nulla… sono scelte organizzative che riguardano la Regione e che vengono compiute in totale autonomia». Non siamo noi a metterlo in dubbio piuttosto è la Commissione di vigilanza, ed il suo presidente, Mario Amicone, incaricata a fare luce sulla vicenda. Amicone ha presentato una interrogazione ed ha lamentato nei
giorni scorsi il mancato invio della documentazione richiesta . Salucci padre non intende in alcun modo parlare di Salucci figlio.
«Sarebbe come chiedere al fruttivendolo com'è la sua frutta» ed aggiunge: «non so cosa faccia, dovrebbe essere in Regione, non so dirle altro».
Il sindaco di Collelongo non ci è stato di aiuto nemmeno per avere indizi utili su dove poter ammirare i lavori di suo figlio Luigi. Nulla neppure sul suo talento artistico ed i suoi studi.

Secondo voci che non siamo ancora riusciti a verificare un altro figlio di Salucci potrebbe essere stato nominato revisore dei conti del Consiglio regionale

05/12/2005 10.44