L’abruzzese Tenaglia (Pd) eletto nell’assemblea parlamentare Nato

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4047

ABRUZZO. Il Presidente della Camera, Fini, su designazione unanime dei Presidenti dei Gruppi parlamentari, dopo la proposta di Dario Franceschini, ha nominato l'on. Lanfranco Tenaglia quale membro della delegazione italiana in seno all'Assemblea parlamentare della N.A.T.O..

 

L'Assemblea parlamentare costituisce il punto di raccordo tra le istanze governative che operano in seno all'Alleanza atlantica ed i Parlamenti nazionali, favorendo, attraverso il confronto interparlamentare, lo sviluppo della solidarietà atlantica.

I principali obiettivi dell'Assemblea sono: favorire il dialogo parlamentare sulle principali tematiche della sicurezza; facilitare la consapevolezza e la comprensione, a livello parlamentare, delle questioni chiave dell'Alleanza in materia di sicurezza; rafforzare le relazioni transatlantiche. L'Assemblea si compone di delegazioni dei Parlamenti nazionali che possono comprendere da un minimo di 3 ad un massimo di 36 parlamentari, in proporzione alla popolazione dei paesi membri. La Delegazione italiana è composta di 18 parlamentari, 9 deputati e 9 senatori.

In seguito all'ingresso nella NATO di sette nuovi paesi, avvenuto il 29 marzo 2004, l'attuale numero dei componenti è 257, scelti tra i membri dei Parlamenti nazionali dei 28 Paesi dell'Alleanza atlantica che sono: Albania, Belgio, Bulgaria, Canada, Croazia, Danimarca, Estonia, Francia, Germania, Grecia, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Stati Uniti, Turchia, Ungheria.
L'on. Tenaglia ha dichiarato:«Sono molto onorato per l'alto incarico che sono stato chiamato a svolgere al servizio del mio Paese. Le tematiche della sicurezza, delle libertà pubbliche e private e dell'integrazione tra  Stati sono cruciali per lo sviluppo della pace e dell'economia in tutto il mondo. In questo quadro il ruolo della N.A.T.O. è divenuto sempre maggiore e importante non solo dal punto di vista militare, ma anche politico e istituzionale. L'Italia deve continuare ad essere attore principale del rafforzamento degli organismi sovranazionali». Della delegazione italiana fa parte anche il senatore Franco Marini.

27/10/2011 13.30