TRASPARENZA

Basciano, vietate le riprese video dei Consigli comunali

Respinta la mozione della minoranza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

73

Basciano, vietate le riprese video dei Consigli comunali

Basciano

BASCIANO. Con 8 voti contrari e 2 voti favorevoli è stata bocciata la mozione presentata dal gruppo di minoranza “La Torre“ per la diretta video dei consigli comunali di Basciano.

La mozione, impegnava il sindaco e l’amministrazione comunale a garantire, la pubblica diffusione delle riprese delle sedute consiliari in diretta streaming.

«E’ un dovere civico», scrivono in una nota i consiglieri comunali, Paolo Paolini e Massimo Varano, «mettere in campo tutti gli strumenti possibili per informare i cittadini sull’attività dell’amministrazione e stimolarne il coinvolgimento e la partecipazione».

La richiesta contenuta nella mozione, avrebbe concesso la possibilità di autorizzare anche privati cittadini alle riprese audio video e diffusione in streaming delle sedute dei consigli comunali, dando così la possibilità ai cittadini di seguire in diretta o in differita, l’attività dei propri rappresentanti sulla base della trasparenza e della partecipazione.

«La mozione», prosegue la minoranza, «è stata bocciata dalla maggioranza con pretestuose motivazioni. Pur riconoscendo la validità della proposta, hanno motivato una mancanza di priorità e la non presenza dell’argomento nel loro programma elettorale».

«La pratica consentita dalla legge, era assolutamente aperta alla collaborazione per la scrittura delle semplici regole necessarie per l’effettivo utilizzo in sicurezza dello strumento utile anche ai fini della verbalizzazione delle sedute. Questo ci fa considerare l’ipotesi che l’iniziativa dell’amministrazione di non accogliere la proposta sia dovuta ad una volontà politica di respingere le proposte della minoranza a prescindere. Resta il rammarico per il fatto che si è persa l’opportunità di sperimentare a costo zero uno strumento in più di informazione per i cittadini, il quale poteva contribuire all’accrescimento di un’attenzione verso la politica locale, nella speranza di riattivare anche una partecipazione concreta».

«NON E’ SCELTA DEFINITIVA»

Sulla questione è intervenuto il vice sindaco Ercole Di Filippo che ha spiegato che attualmente non si possiedono le adeguate strutture informatiche ed organizzative per far sì che ciò avvenga senza ulteriori spese. La minoranza stessa, nella persona del capogruppo Paolini, sindaco di Basciano negli ultimi cinque anni, ha ammesso che fino ad oggi le riprese non sono state fatte a causa di problemi tecnici. Il vice sindaco ha inoltre aggiunto che non si tratta affatto di una bocciatura definitiva, come si vuole erroneamente far credere.