POLITICA

Vasto. 5 Stelle contro staff Menna: «Pollutri è incompatibile»

Nominato pochi giorni fa coordinatore dello staff del primo cittadino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

146

Vasto. 5 Stelle contro staff Menna: «Pollutri è incompatibile»

VASTO. Il gruppo consiliare M5S ha protocollato una interrogazione a risposta scritta con la quale si richiede al sindaco Menna una risposta circa la situazione di incompatibilità in cui ricade Angelo Pollutri, nominato qualche giorno fa coordinatore dello staff del primo cittadino.

I consiglieri pentastellati, Ludovica Cieri e Dina Carinci, sollevano la questione di incompatibilità in quanto Pollutri è attualmente presidente del cda di società Cerella, partecipata dalla Regione Abruzzo.

I grillini richiamano il regolamento per la disciplina delle incompatibilità ed inconferibilità di incarichi extra istituzionali al personale dipendente, approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione 133 del 29 aprile 2015.

Il regolamento in questione vieta ai dipendenti a tempo pieno tra l'altro la possibilità di ricoprire incarichi o assumere impieghi alle dipendenze di privati o ricoprire cariche in società costituite a fine di lucro, ovvero ruoli che presuppongono l’esercizio di rappresentanza, l’esercizio di amministrazione o l’esercizio di attività in società di persone o di capitali, aziende o enti aventi scopo di lucro o in fondazioni.

«La violazione ravvisata», spiegano i 5 Stelle, «attiene al fatto che Pollutri ricopre ancora “cariche in società costituite a fine di lucro” per le quali esercita rappresentanza e di amministrazione, funzioni espressamente incompatibili con il ruolo di dipendente pubblico, secondo il Regolamento che lo stesso comune di Vasto si è dato. Continuiamo ad osservare in questa storia una serie di declinazioni distoniche con il troppo declamato rinnovamento generazionale che attengono a ragioni di ordine giuridico, etico e politico».

Dunque secondo i 5 Stelle il sindaco Menna dovrà come minimo cambiare coordinatore del suo staff. Procederà in questo senso?

«Ma quanto è bello il cambiamento gattopardesco?», commenta l’eurodeputata vastese Daniela Aiuto, «non ci sarà mai il vero cambiamento finché saranno i soliti partiti con le loro logiche da poltronificio a dettare le regole! Ma ora anche a Vasto ci sono due cittadine a monitorare da dentro!!! Occhio…»