CENTRAL PARK

Elezioni Lanciano, gli aspiranti sindaco vogliono un polmone verde al centro della città

Nuovo Senso Civico ha interrogato i candidati

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

160

sindaco di lanciano Mario Pupillo

LANCIANO. L’utilizzo della Sangritana come tram nel tracciato urbano per decongestionare il traffico automobilistico, l’abbattimento di tutte le barriere architettoniche e l’aumento dei percorsi pedonali protetti.

Sono questi alcuni dei punti programmatici sottoscritti dai candidati sindaco di Lanciano Mario Pupillo, Tonia Paolucci ed Errico d’Amico che hanno aderito alle proposte dell’associazione Nuovo Senso Civico.

I candidati si sono impegnati anche all’estensione delle aree verdi pubbliche e la creazione di un grande polmone verde al centro della Città con l'unificazione e pedonalizzazione definitiva dell'area dell'ex-Ippodromo-Viali e quella della Villa Comunale. E poi ancora si sono detti pronti a puntare sugli incentivi al risparmio energetico ed all’efficientamento degli edifici pubblici e privati; l’impedimento con ogni mezzo dell’installazione dell’impianto/inceneritore di rifiuti speciali in progetto nella Val di Sangro tra i Comuni di Sant’Eusanio e Lanciano e l’impianto/inceneritore per il trattamento degli pneumatici fuori uso in progetto nella zona industriale di Lanciano località Cerratina; l’impegno, anche nell’ottica di sbarrare la strada a qualsiasi ipotesi di inceneritore di rifiuti, a proseguire nel pieno sostegno al “modello ECOLAN” che significa riduzione dei rifiuti, rivalorizzazione dei materiali, riparazione e riuso; l’adozione ed applicazione di un “Piano Antenne” nell’ottica di un abbassamento dell’inquinamento elettromagnetico;
La tutela dell’acqua e dei fiumi e in particolare la prosecuzione dell’attività di risanamento del Feltrino attraverso il “Contratto di fiume”. Poi ancora il censimento della presenza di amianto all’interno della Città (coperture di edifici privati e pubblici, ecc.) obbligando alla rimozione in caso di accertata elevata pericolosità.
«Oltre questi citati ci sono altri 12 punti condivisi dai 3 candidati che ci fanno ben sperare che la prossima Amministrazione, vista la facilitazione dovuta all’unanimità di consensi, porti prioritariamente a termine proprio questi impegni che l’intera Cittadinanza aspetta in molti casi da decenni», commenta l’associazione Nuovo Senso Civico.

In questa prima fase l’iniziativa proposta da Nuovo Senso Civico ha raggiunto pienamente il suo scopo grazie anche alla collaborazione dei tre candidati.

«Loro stessi sanno però benissimo che non si tratta di un’operazione di immagine, ma risponde ad esigenze molto diffuse all’interno della nostra Comunità e come sempre saremo vigili, collaborativi ma anche molto esigenti perché gli obiettivi sottoscritti vengano raggiunti nel più breve tempo possibile».
Nello stesso tempo lo spirito dell’iniziativa è stato anche quello di fornire all’opinione pubblica qualche elemento in più di valutazione nella scelta del voto.