SPESA PUBBLICA

Provincia di Pescara: approvato il rendiconto di gestione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

56

Provincia di Pecara: approvato il rendiconto di gestione




PESCARA. L'assemblea dei Sindaci della Provincia di Pescara , svoltasi ieri sera, ha espresso il proprio parere sul Rendiconto 2015 deliberato dal Consiglio provinciale nella seduta del 20 maggio scorso.

Hanno partecipato alla seduta 30 Comuni su 46:

Abbateggio, Alanno, Brittoli, Cappelle sul Tavo, Caramanico Terme, Carpineto della Nora, Castiglione a Casauria, Catignano, Cepagatti, Città Sant’Angelo, Civitaquana, Civitella Casanova, Corvara, Cugnoli, Farindola, Loreto Aprutino, Montesilvano, Moscufo, Nocciano, Penne, Pescara, Pietranico, Popoli, Salle, Sant’Eufemia a Maiella, Serramonacesca, Spoltore, Tocco da Casauria, Torre dé Passeri, Villa Celiera.

Tutti i Comuni presenti hanno espresso il proprio parere in senso favorevole. La maggioranza necessaria per poter validamente deliberare è stata ampiamente raggiunta, dato che il vigente Statuto della Provincia di Pescara prevede che, in prima convocazione, la riunione sia valida qualora sia presente un numero di Comuni superiore al cinquanta per cento, e che rappresenti la maggioranza della popolazione residente nella Provincia. I 30 comuni presenti, infatti, rappresentavano il 65,22 % dei complessivi 46 Comuni del territorio provinciale e, per quanto riguarda la popolazione, corrispondevano a 270.191 residenti, pari all’85,87% dell’intera popolazione della Provincia, che è di 314.661 cittadini (dati del 15° censimento generale dell’ottobre 2011).

Nelle stessa seduta l'assemblea ha anche approvato:

− la Mozione per l’installazione dei dissuasori visivi di velocità in Via Piano della Cona in Città Sant’Angelo;

− l’autorizzazione all’alienazione dei beni immobili provinciali (1^ tranche) già inseriti nel Piano delle Alienazioni allegato al Bilancio 2015;

− la modifica al vigente Regolamento COSAP che consente l’esclusione dal pagamento del canone in casi particolari di chiusura di un tratto stradale.

“Sono particolarmente soddisfatto – dichiara Antonio Di Marco - se penso al risultato ottenuto con l'approvazione unanime dei Sindaci. Ora si liberano risorse residue da investire per i nostri Comuni e ci si avvia verso il prossimo traguardo: l'approvazione del bilancio preventivo, lo strumento che ci consentirà di proseguire sulla strada degli investimenti per nuove realizzazioni, per la manutenzione, il rifacimento e la ristrutturazione di strade ed edifici scolastici.