IN COMUNE

Giulianova. Giunta approvati bilancio consuntivo e preventivo

Il sindaco: «Risorse per rimozione radici, rifacimento strade, per gli interventi di manutenzione straordinaria»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

21

Giulianova. Giunta approvati bilancio consuntivo e preventivo




GIULIANOVA. La Giunta ha approvato il 30 aprile, sia il bilancio consuntivo 2015 che quello preventivo 2016.
«L'approvazione di oggi, conformemente ai termini temporali fissati dalle novità normative introdotte per la predisposizione dei bilanci che, come ha sottolineato di recente l'ANCI in una nota per il Ministero dell'Interno, ha creato grossi problemi a tutti i Comuni – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – consentirà di mettere in campo una serie di importanti interventi per la città parallelamente a penetranti modifiche sulla stessa articolazione del Comune, con la diminuzione della Aree, e quindi dei dirigenti, dalle attuali 4 a 3 a partire dal 1 luglio prossimo, per poi scendere ulteriormente da 3 a 2. Semaforo verde anche per il pensionamento anticipato di 9 dipendenti, con diminuzione del personale complessivo dell'Ente da 128 a 119 unità, e una riduzione delle spese per il personale che negli ultimi anni si è attestato a 1 milione di euro».
«Quanto agli interventi», prosegue il sindaco, «abbiamo approvato lo studio di fattibilità del 2° stralcio del piano asfalti e quello per la rimozione delle radici degli alberi che hanno causato grossi problemi alla rete viaria interna. Dopo l'estate, si interverrà così sulle strade della città più rovinate con il rifacimento dei manti di asfalto e con la rimozione delle radici dei pini in diverse arterie, tra le quali viale Orsini e via Curiel, nonché con altri importanti interventi di manutenzione straordinaria. Di grande rilievo è poi la prosecuzione della strategia, portata avanti da questa Amministrazione sin dal suo primo insediamento, per la messa in sicurezza degli edifici scolastici con un impegno finanziario che per materne, elementari e medie ha comportato, dal 2009 al 2013, ben 3 milioni e 700.000 euro. A giugno, in particolare, prenderanno avvio i lavori sulla scuola “De Amicis” per aumentare il coefficiente di sicurezza antisismica analogamente a quanto fatto per la “Don Milani” e per la “Bindi”. Naturalmente saranno necessari due passaggi in Consiglio comunale: e al riguardo il presidente Cartone ha già fissato il 30 maggio per il bilancio consuntivo ed il 15 giugno per quello preventivo».

M5S:«MAGGIORANZA A PEZZI»
«La maggioranza è sempre più scalcinata», dice invece il M5s, «finiti i soldi, vengono fuori gli enormi problemi : il gruppo Civicamente ha presentato nell’ultimo consiglio comunale un emendamento per riduzioni sulle tasse dei rifiuti di 14.000 euro, respinto dagli altri gruppi di maggioranza. E’ un segnale di crisi politica, evidenziatosi in un duro passaggio contro il segretario Pd Filipponi da parte di Ragni, che si lamentava – giustamente – che ormai il ruolo della politica è subordinato totalmente ai dirigenti. La bocciatura di una detrazione condivisibile per mancanza di 14.000 euro, ci sembra solo un pretesto per far capire al gruppo Civicamente chi comanda in maggioranza e da chi sono prese le decisioni. Lo scorso anno il PD era uscito dall’aula per protesta, quest’anno Civicamente ha votato contro i punti sulle tasse: un altro segnale che evidenzia lo stato di difficoltà della maggioranza ridotta a passacarte delle decisioni del sindaco. In una sorta di delirio onirico il sindaco ha anche paragonato la città a una nave che rientra in porto: dite al sindaco che la nave della sua maggioranza sta andando a sbattere contro gli scogli, e con lui purtroppo tutta la città. Le tasse aumentano, ossia Bucalossi, Tari, Imu, le detrazioni vengono azzerate e non ci sono più soldi in cassa. Alcuni alberghi non pagano da anni le tasse mentre la cittadinanza è stata accusata dal sindaco durante il consiglio di evasione...come se i cittadini e le attività si divertissero a non pagare le tasse».