NIENTE STIPENDIO

Cappelle sul Tavo, ragioniere malato, dipendenti senza stipendio

Usb protesta: «amministrazione indifferente»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

343

Cappelle sul Tavo, ragionere malato, dipendenti senza stipendio


CAPPELLE SUL TAVO. I dipendenti del Comune di Cappelle sul Tavo rimasti incredibilmente senza stipendio: se ne sono accorti solo quando hanno notato che sui loro conti correnti non era arrivato il solito accredito.

Davvero un brutto colpo per 14 lavoratori e relative famiglie a carico, con mutui e scadenze di pagamenti vari.

Mario Frittelli, dell’Usb pubblico impiego racconta lo sconcerto dei dipendenti: «alcuni si sono ritrovati con i conti correnti a secco senza sapere come arrivare a fine del mese».

Non tutti infatti hanno da parte un gruzzolo per stare tranquilli in caso di mancato accreditamento. Il sindacato denuncia inoltre «la più completa indifferenza dell'amministrazione che non si è preoccupata neanche di avvertire i propri dipendenti del probabile "disguido", se di questo si tratta».

I fatti possono essere riassunti con un semplice imprevisto: il ragioniere capo si è ammalato e nonostante tutti i mandati di pagamento e riscossione debbano passare dal suo tavolo, oltre che ricevere cittadini eventualmente in difficoltà per problematiche inerenti i tributi, l'amministrazione comunale non è riuscita a far fronte al problema.

Un problema, insiste Frittelli, che poteva essere risolto semplicemente dando incarichi ad altre figure amministrative.
«La situazione è dunque grave e l'inefficienza dell'amministrazione plateale», continua il rappresentante dell’Usb. «La domanda che sorge spontanea è: se questa amministrazione tratta così i propri dipendenti quale potrà mai essere l'atteggiamento e i servizi che eroga ai propri cittadini? La USB adotterà azioni utili e necessarie alla tutela dei dipendenti e dei cittadini».