POLTRONE

Asm, Francesco Rosettini nuovo amministratore unico

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

26

Asm, Francesco Rosettini nuovo amministratore unico

 

L’AQUILA. Il Sindaco dell’Aquila Massimo Cialente ha nominato l’avvocato Francesco Rosettini amministratore unico dell’Aquilana società multiservizi (Asm).

«Ringrazio l’avvocato Rosettini per aver accettato l’incarico – ha dichiarato il primo cittadino – e il dottor Rinaldo Tordera per quanto fatto finora, portando finalmente in attivo il bilancio di un’azienda che sembrava destinata a morire e lasciandola addirittura con un, seppur lieve, margine positivo.Chiaramente ho chiesto al nuovo amministratore unico che, seppure per un breve periodo, era stato presidente dell’Asm, e lo ribadirò anche nell’assemblea per l’approvazione del bilancio, già fissata per il prossimo 27 aprile, di continuare nell’operazione di risanamento e, soprattutto, di rigoroso riordino e riorganizzazione dell’azienda e dei cicli lavorativi. Ho, in particolare, ribadito che, ottenuto il risanamento, si debba procedere da adesso, in tempi rapidissimi, a investimenti produttivi, con l’estensione immediata della raccolta differenziata anche alle aree in cui, finora, per mancanza di risorse, non si era potuto intervenire, anche con un rigoroso controllo, per il quale ho chiesto il contributo della Polizia municipale al vice sindaco e assessore delegato in materia, rispetto a coloro che non la effettuano in maniera corretta o che abbandonano i rifiuti in strada. Ho chiesto inoltre l’attivazione immediata dell’area di conferimento di rifiuti ingombranti. Ringrazio anche la presidente del collegio sindacale Carla Mastracci, che ha retto transitoriamente l’azienda, come previsto dalla legge, in questo periodo intercorso tra le dimissioni del dottor Tordera  e la nomina dell’avvocato Rosettini».

« Rispetto alle notizie relative alla nomina, - ha proseguito Cialente - in effetti si era inizialmente pensato alla possibilità di conferire l’incarico all’Asm all’attuale amministratore unico dell’Ama Agostino Del Re e di nominare invece alla guida dell’Ama l’avvocato Rosettini. Il tutto alla luce del coordinamento, da me voluto, tra amministratori unici delle nostre società, da tempo funzionante, che ne assicura l’intercambiabilità. Tuttavia, per un maggiore scrupolo, sebbene potendo fare riferimento ad alcune sentenze della Corte di Cassazione, considerata la difficoltà di muoversi nell’interpretazione di leggi e circolari che caratterizzano la vita quotidiana di cittadini e istituzioni, abbiamo preferito rivolgere un quesito all’Autorità nazionale anticorruzione (Anac), chiedendo se, con le attuali norme e interpretazioni, potesse essere nominato, senza soluzione di continuità, lo stesso soggetto nell’ambito di società in house della medesima amministrazione. Il parere dell’Anac è stato negativo. Sebbene quest’ultimo non sia vincolante ho preferito conferire l’incarico all’avvocato Rosettini, mentre Agostino Del Re resterà alla guida dell’Ama».