TASSE

Giulianova, tagliate detrazioni Tari. M5S: «Mastromauro si dimetta»

Grillini preoccupati

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

40

Giulianova, tagliate detrazioni Tari. M5S: «Mastromauro si dimetta»

GIULIANOVA. L’assessore Giovanardi ha annunciato le prime misure per far fronte al buco di cassa dal comune, ossia 400.000 euro di tagli alle detrazioni Tari previste per giovani coppie, attività commerciali, anziani.

Il Movimento 5 Stelle aveva chiesto di alzare l’Isee richiesto per le detrazioni a giovani coppie e disabili, ma gli emendamenti dei pentastellati sono stati bocciati. Dunque scatta l’allarme per decine e decine di coppie che dovranno fronteggiare un aumento delle tasse.

«Stavolta», contesta Margherita Trifoni, «si è sfondato il fondo del barile, annullando in pratica quasi tutte le detrazioni previste. Come al solito il PD e Mastromauro, avevano fatto dei trionfali comunicati stampa, ma dopo un anno la dura realtà li costringe a rimangiarsi la parola data. Questi tagli sono il frutto della mala gestione dei soldi delle tasse pagate dai giuliesi: un buco di bilancio che ha azzerato il fondo cassa
del comune e genera perdite ogni anno. Anni di consulenze, il quarto dirigente, affitti dei locali (quando il
comune ha a disposizione i propri locali), voucher e lavori temporanei. Ora l’asilo che rischia di essere ceduto, la Julia servizi che è stata svenduta per fare cassa, il taglio di tutte le detrazioni: un disastro.
Questa giunta di sinistra non ha nulla: architetti e avvocati continuano ad avere le consulenze, i dirigenti restano e percepiscono i bonus, mentre alla cittadinanza vengono aumentate le tasse».
Il Movimento 5 Stelle - Giulianova aveva denunciato due anni fa i problemi dei conti del comune e nessuno per due anni ha accolto la denuncia. «Inutile qualsiasi replica da parte di Mastromauro», spiega Trifoni, «sono i numeri che lo condannano, il resto è solo demagogia. Per il sindaco è giunto il momento di dare le dimissioni».