Morto Ernino D'Agostino: ex presidente della Provincia di Teramo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1189

Morto Ernino D'Agostino: ex presidente della Provincia di Teramo

TERAMO. E' venuto a mancare al termine di una lunga malattia Ernino D'Agostino. Il segretario Minosse, a nome dell'intero Partito Democratico di Teramo, esprime il cordoglio piu' vivo e sentito alla famiglia dell'ex presidente della Provincia.

«La scomparsa del Presidente D'Agostino - commenta Minosse - e' una ferita lancinante per tutta la nostra comunita', che ne ha saputo apprezzare le doti umane ancor prima che politiche. Ernino e' stato uomo solidale, forte e capace, punto di riferimento sia nel partito che nell'amministrazione, il suo ricordo suscita in noi emozioni e sentimenti vivissimi»"

Ernino D'Agostino, nato nel 1960, aveva compiuto un mese fa 55 anni, e' stato consigliere comunale di Teramo, segretario provinciale dei Democratici di Sinistra ed assessore provinciale. Nella legislatura 2004-2009 ha ricoperto il ruolo di Presidente della provincia di Teramo, svolgendo anche il ruolo di coordinatore del progetto "Interreg" che impegna le 12 province costiere dell'Adriatico centro-meridionale per progetti di cooperazione internazionale.

«Il cordoglio piu' sentito - conclude Minosse - alla famiglia, da parte di tutti i rappresentanti del Pd teramano, che intendono stringersi in un caloroso abbraccio attorno alla moglie, lo stesso calore umano che si poteva leggere negli occhi di Ernino, durante i suoi appassionati interventi, la stessa umanita' che ne ha sempre contraddistinto l'impegno e la passione politica».

 «Esprimo il mio più profondo cordoglio per la scomparsa di Ernino D’Agostino», ha detto il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, «una perdita che lascia un vuoto incolmabile in tutta la comunità regionale. Ernino ha rappresentato una figura esemplare di amministratore e di dirigente politico, che con umiltà e dedizione ha dato tutto se stesso per gli altri, per il suo territorio, per la soluzione concreta dei problemi dei cittadini. Da Presidente della Provincia di Teramo ha sempre interpretato la sua funzione con una visione di prospettiva, che guardava oltre i confini della provincia e della regione, costruendo collegamenti e alleanze con le altre province adriatiche.  Ha coltivato fino all’ultimo la sua passione civile e la sua attenzione per i diritti dei più deboli attraverso l’impegno nel sindacato.  Alla moglie, alla sua famiglia e a tutti coloro che gli sono stati vicini vanno il mio abbraccio e le mie più sentite condoglianze».