SVELTINE?

Sanità, Ministero fa pressing sulle regioni: "pagare subito Neuromed"

Il caso in una interrogazione del Movimento 5 Stelle

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

390

Sanità, Ministero fa pressing sulle regioni: "pagare subito Neuromed"

Andrea Colletti

ABRUZZO. "Chiedo al Ministro della Sanità se conferma il sollecito da parte del suo dicastero nei confronti della Regione Abruzzo per eseguire il rimborso delle prestazioni nei confronti della clinica privata Neuromed con netto anticipo rispetto alle scadenze normalmente previste".
Così il deputato abruzzese del MoVimento 5 Stelle Andrea Colletti, chiede di fare chiarezza e spiegare come mai ci sarebbe stato questo sollecito irrituale.
In un momento di crisi si vogliono aiutare le aziende in 'difficoltà'? Ma lo si fa per tutti o questo è solo un caso sporadico?
Colletti ha scoperto che il Ministero della Sanità avrebbe convocato la settimana scorsa le Regioni Abruzzo, Molise, Puglia e Campania per discutere gli ‘Accordi di confine con il Molise’. Tra le questioni sul tavolo si sarebbe parlato anche della Neuromed, clinica privata di proprietà di Aldo Patriciello, europarlamentare di Forza Italia.

In ragione della crisi di liquidità della Neuromed - inquadrata come Istituto Nazionale di Ricerca e convenzionata con la Regione Molise - il Ministro della Sanità pare abbia richiesto alle Regioni di rimborsare velocemente le spese delle prestazioni alla Neuromed, che normalmente vengono erogate dopo due anni, per i pazienti fuori-Regione.
Dunque tempi più stretti sebbene anche le finanze degli enti pubblici non vivano giorni felici.
"Al di là dell’irritualità della richiesta - spiega Colletti- è necessario sottolineare come solo il 10% delle prestazioni sarebbero erogate dalla clinica in favore di pazienti molisani, mentre il restante 90% andrebbe a quelli fuori-regione".
Tra l’altro, già nell’anno 2013, per la mobilità passiva specialistica riguardante il Molise, ben 1,7 milioni di euro comprendevano prestazioni della Neuromed.