IMPRESE

Al via i lavori nella zona artigianale di San Giovanni Teatino

Dopo una lunga attesa appaltati i lavori

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

121

Al via i lavori nella zona artigianale di San Giovanni Teatino

SAN GIOVANNI TEATINO. La Diodato s.r.l. con sede in San Giovanni Teatino si è aggiudicata la gara per i "Lavori di completamento della viabilità zona PIP (Piano per Insediamenti Produttivi) - lotto 1".

L'intervento prevede la messa in sicurezza della viabilità principale di collegamento della zona PIP con via Vicenza, la realizzazione dei marciapiedi, la predisposizione dei servizi (luce, gas, telefono....), segnaletica orizzontale e verticale, predisposizione dell'illuminazione.

«Con il ribasso - annuncia il vicesindaco Giorgio Di Clemente - stiamo già lavorando per la progettazione e il bando del 2° lotto che prevede il completamento della viabilità in sicurezza e predisposizione di servizi e illuminazione in tutte le traverse e vie secondarie».

La gara si è tenuta in seduta pubblica lo scorso 9 luglio 2015, alle ore 15.40. Sedici erano le ditte invitate, 11 quelle che hanno presentato offerte, 10 quelle ammesse.

Dopo l'esclusione delle offerte anomale, la migliore è risultata quella formulata dal concorrente Diodato, con un ribasso del 30,087%. Seconda miglior offerta in graduatoria quella del Di Prospero s.r.l., con sede a Pescara , con un ribasso del 29,680% (Avendo prodotto ambedue i concorrenti l'attestato SOA, non occorrerà procedere alla verifica ex art. 48 D.Lges 163/2006).

Se l'aggiudicazione "provvisoria" sarà confermata ed approvata, Diodoro s.r.l. stipulerà il contratto da 118.205,54 euro di cui 112.257,99 per lavori al netto del ribasso d'asta offerto e 5.947,54 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso.

«Era un impegno che stiamo mantenendo nei confronti degli artigiani e di quanti vogliono investire nella zona PIP di San Giovanni Teatino. - spiega il sindaco Luciano Marinucci - La nostra è anche una scelta strategica: un'area artigianale con buone infrastrutture e servizi efficienti è più appetibile per chi vuole intraprendere un'attività e più conveniente per chi già produce. Una amministrazione non risolve la crisi, ma può fare in modo che i costi di produzione incidano meno nei bilanci degli imprenditori che decidono di investire a San Giovanni Teatino grazie ai servizi che questa città potrà offrire».