POLTRONE

Nomine Cosvega, Mantini: «nessun rappresentante della minoranza, dentro i ‘trombati’»

Le proteste del consigliere comunale Alessandro Mantini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

292

Comune di Francavilla

Comune di Francavilla

FRANCAVILLA. Lunedi scorso il Consiglio Comunale di Francavilla al Mare ha approvato la modifica statutaria della partecipata Cosvega per ridurre il numero dei componenti il consiglio di amministrazione da 5 a 3 elementi.

Il provvedimento, tendente alla spending review, è stato votato anche dalla minoranza. Proprio dai banchi della stessa minoranza è stata avanzata la proposta dell’amministratore unico, prontamente bocciata dal sindaco, «probabilmente perché», commenta Alessandro Mantini, capogruppo di Viva Francavilla, «con l’amministratore unico si riducevano sensibilmente i posti da assegnare al redivivo PD cittadino».

Solo 12 ore dopo, nella mattinata di martedì, è stato rinnovato il Consiglio di Amministrazione della partecipata Cosvega. «Nel Consiglio di amministrazione», continua Mantini, «sono stati nominati coloro i quali, circa 2 anni orsono erano stati “trombati” dal sindaco Luciani  e precisamente l’ex assessore Pina Rosato e Tina Giangiulio ex consigliere di amministrazione nella Risco. Arrogante, prepotente ed antidemocratico il comportamento dell’amministrazione che per l’ennesima volta non nomina all’interno di un consiglio di amministrazione di una società partecipata una rappresentanza della minoranza, impedendo così il ruolo di controllo che le compete».

Il consigliere comunale ricorda che le amministrazioni di centrodestra «hanno sempre concesso una rappresentanza alla minoranza; tra i tanti ricordo l’attuale assessore Rapino quale membro del consiglio di amministrazione della Cosvega in quota Pd. Assistiamo ad un nuovo "mercato delle vacche" che vede il sindaco Luciani conferire incarichi ai vari componenti del PD cittadino il quale ricompone i cocci per partecipare alla prossima tornata elettorale, quasi dimenticando che avendo vinto le scorse elezioni, oggi è minoranza in Consiglio Comunale. Francavilla è cambiata davvero? A quanto pare l’unica cosa che cambia è la direzione del vento, assecondato dalle solite banderuole che entrano ed escono senza vergogna».