DISCARICHE DIMENTICATE

Montesilvano Discarica di Villa Carmine: M5s:«dove sono i soldi stanziati?»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

151

Montesilvano Discarica di Villa Carmine: M5s:«dove sono i soldi stanziati?»

MONTESILVANO. Dopo l’incendio doloso della discarica sequestrata e poi dimenticata di Colle Marcone di Chieti si diffonde l’attenzione per i siti simili sparsi in tuta la regione, contaminati da veleni e mai bonificati.

Tra le tante situazioni a rischio c’è anche la discarica di Villa Carmine a Montesilvano di cui si parla da decenni e che nessuna amministrazione è mai riuscita a bonificare o a mettere insicurezza.

«A Montesilvano con la nostra discarica in piena campagna cittadina possiamo dire di essere al sicuro?», si domanda i consigliere pentastellato, Manuel Anelli, «Lo scorso anno, la Regione aveva stanziato per la bonifica dell’intera area 300 mila euro. I primi 100 mila servivano alle operazioni di caratterizzazione dell’area. I restanti 200 mila euro dovevano essere investiti per un progetto di messa in sicurezza e successivo recupero dell’area. Ad un anno cosa è stato fatto per mettere in sicurezza l’area? Dove sono i soldi stanziati per la bonifica?»

Lo scorso 9 Febbraio la discarica di Villa Carmine è tornata alla ribalta delle cronache per alcune frane nei pressi del proprio perimetro.

«Siamo qui a scuotere il Sindaco Maragno, per impedire un’emergenza simile a quella di Chieti», dice Anelli, «il sindaco è la massima autorità sanitaria cittadina e deve prendere provvedimenti: secondo noi deve  istallare un’adeguata video-sorveglianza contro rischi di incendio che possono avvenire non solo per cause dolose ma anche per autocombustione. Prevenire è sempre meglio che curare.  Chi ha governato, governa e governerà questo Paese deve impegnare le risorse economiche per tutelare la salute dei cittadini. Il benessere dei nostri concittadini dev’essere il primo tassello per una buona amministrazione».