POLITICA

Costi politica: Comune Pescara, Sel si riduce gettone presenza

Soldi saranno destinati alle attività culturali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

83

COMUNE DI PESCARA

PESCARA. I consiglieri comunali di Sel, Daniela Santroni e Ivano Martelli, hanno deciso di rinunciare al 10 per cento lordo dei gettoni di presenza maturati mensilmente nel 2015 per destinarli alle attività culturali del Comune di Pescara.

«Per Sel - spiegano in una nota i due consiglieri - la cultura è un valore imprescindibile. Per questo il nostro voto positivo al bilancio è condizionato ad un ordine del giorno, da allegare al bilancio, che prevede l'impegno del consiglio e dell'amministrazione ad adoperarsi presso la Regione Abruzzo per verificare e sollecitare la possibilità di utilizzare, in maniera aggiuntiva alle risorse già disponibili, parte dei fondi strutturali comunitari della programmazione 2014/2020 per la copertura delle spese per i servizi sociali (LIVEA)».

Inoltre i due consiglieri chiedono all'amministrazione di dare priorità, in caso di successive variazioni di bilancio per l'annualità 2015, al reintegro di quota parte dei fondi per cultura e turismo; di adoperarsi per l'introduzione nel più breve tempo possibile della tassa di soggiorno da finalizzare ad interventi turistici e culturali.

Un’altra richiesta: dare assoluta priorità nell'annualità 2016 alla copertura del taglio delle politiche sociali con l'utilizzo di quota parte del fondo di accantonamento per le spese correnti.

«Per dare maggiore forza e incisività alle nostre proposte - sottolineano - abbiamo deciso di dare un segnale forte al consiglio decidendo di rinunciare al 10% lordo dei nostri gettoni di presenza fino al perdurare delle difficoltà di bilancio sui settori per noi strategici: sociale e cultura».