POLITICA

Primarie Pd Vasto. Bucciarelli si candida: «serve rinnovamento»

La corsa in previsione delle comunali del prossimo anno

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

206

Primarie Pd Vasto. Bucciarelli si candida: «serve rinnovamento»

Angelo Bucciarelli

VASTO. Angelo Bucciarelli, 58 anni, esponente della segreteria del Pd di Vasto e uno dei fondatori dell’associazione politico-culturale Vastoviva, si candida alle elezioni primarie del Partito democratico per le elezioni comunali del prossimo anno.

Per diversi anni, mentre studiava, ha fatto politica nella DC, poi nel 1983 è stato eletto al Consiglio Comunale. Nel 1994 gli è stata affidata la responsabilità della segreteria del PPI (Partito Popolare Italiano) di Vasto. Nell’autunno del 2001 è stato eletto Segretario Provinciale del PPI e successivamente della Margherita. Nel 2007 è stato uno dei promotori e fondatori del PD (Partito Democratico) della provincia di Chieti e della Regione Abruzzo.

Bucciarelli, finito nell’inchiesta Sanitopoli (28 giorni agli arresti domiciliari, un mese sottoposto all’obbligo di dimora) quando era capo della segreteria dell’assessore regionale alla Sanità, Bernardo Mazzocca, è stato poi assolto.

Nel 2013 ho partecipato alla campagna elettorale che ha portato Maria Amato al Parlamento Italiano dentro le fila del Partito Democratico e adesso si butta in questa nuova avventura.

«Ho scelto di candidarmi alla primarie del Partito Democratico», spiega oggi Bucciarelli, «convinto della necessità di un profondo rinnovamento della macchina amministrativa attraverso una nuova classe dirigente fatta di volti nuovi e capaci di ridare slancio alla gestione della Città del Vasto. Il Partito Democratico è l’unica forza politica in grado di realizzare un reale cambiamento sia a livello nazionale che a livello locale. Tuttavia, questo cambiamento, può avvenire solo attraverso nuove figure politiche da inserire nella macchina amministrativa. È necessario, quindi, nuovo entusiasmo, nuova passione, nuova voglia di fare e il Partito Democratico ha al suo interno le risorse giuste, uomini e donne libere da pressioni e condizionamenti, utili per rilanciare l’azione amministrativa e ridare fiducia ai cittadini».

«Mi candido con l’inclinazione ad ascoltare e a decidere», continua Bucciarelli. «Mi candido con l’amore che mi lega a questa terra, con la fiducia nella politica competente, onesta e disinteressata. Mi candido con la consapevolezza e la passione che una sfida così complessa, ma anche così importante, richiede».