TASSE

Fisco: M5S, ad Avezzano Tasi raddoppiata «per pagare spese inutili dell’amministrazione»

«La giunta Di Pangrazio ha aumentato la spesa corrente per il 2015»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

53

Fisco: M5S, ad Avezzano Tasi raddoppiata «per pagare spese inutili dell’amministrazione»

AVEZZANO.  Arriva la Tasi 2015 e per  buona parte dei residenti sarà più che raddoppiata, passando dall'1 per mille del 2014 al 2,5 per mille di quest'anno.

Il calcolo lo hanno fatto gli attivisti del Movimento Cinque Stelle di Avezzano che denunciano: «la cifra servirà soltanto a coprire il buco di bilancio prodotto dall'amministrazione Di Pangrazio».

I pentastellati sostengono che la maggioranza avrebbe deciso di non tenere in considerazione la grave situazione di crisi economica che investe la maggior parte della popolazione avezzanese «ed al cospetto di una minoranza latitante (presenti solo i consiglieri Filomeno Babbo, Mariano Santomaggio e Ignazio Lucci, che ha votato a favore) hanno deciso di far pagare ai cittadini di Avezzano circa un milione e cinquecentomila euro di spese in più, senza contare i 700.000 euro di mancati trasferimenti, anche quelli posti a carico della cittadinanza, per un totale di due milioni e duecentomila euro».

«In altre parole - afferma sempre il M5S - e con poca sorpresa, l'amministrazione comunale non solo non ha saputo ridurre la spesa corrente per il 2015, cosa che avrebbe dovuto fare vista la riduzione dei trasferimenti, ma l'ha addirittura aumentata, decidendo di scaricarne i costi sulle spalle dei cittadini piuttosto che tagliare dove possibile».

Analizzando le voci di costo coperte, in parte, dalla Tasi 2015 e confrontandole con quanto previsto per il 2014, si evidenzia che alcune di esse non compaiono nella precedente previsione, in particolare: Università (625.245,00 euro), Cultura (689.712,00 euro), Sport (305.679,00 euro) e Urbanistica (642.732,00 euro).

Le altre voci invece subiscono tutte una leggera riduzione di spesa rispetto al 2014 (circa il 10%), ma la contribuzione attraverso la Tasi aumenta di molto passando dal 10-30% ad oltre il 50% su tutte le voci. «Come dire - evidenzia il Movimento Cinque Stelle di Avezzano - che questi costi, che fino a ieri venivano coperti dal Comune, da oggi saranno pagati dai cittadini? Ovvero che il Comune, nel 2015 avrà speso un milione e cinquecentomila euro in più rispetto al 2014. E' lecito chiedersi: per cosa? Per quanto ci riguarda, riteniamo l'operato del sindaco Di Pangrazio quantomeno poco trasparente e sicuramente incoerente con un'amministrazione attenta all'interesse ed al benessere dei suoi amministrati».