RIFIUTI

Giulianova. Rifiuti e materiali riciclati, «che fine ha fatto contributo Conai?»

L’interrogazione di Gianluca Antelli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2496

Giulianova. Rifiuti e materiali riciclati, «che fine ha fatto contributo Conai?»




GIULIANOVA. Come mai è scomparsa tra le voci del “Piano Finanziario” il contributo Conai che il Comune di Giulianova percepisce come provento dalla vendita dei materiali riciclati (carta, plastica, latta e vetro)?
Lo chiede Gianluca Antelli, del gruppo Giulianova Rinasce, che ha predisposto una interrogazione all’assessore all’Ambiente e vuole anche sapere qual è la quantità totale annua certificata di materiale prodotto sul territorio comunale portato a riciclo, chi riscuote le somme provenienti da tale vendita, a quanto ammonta e come viene impiegato il contributo Conai che il Comune di Giulianova percepisce per la vendita dei materiali portati a riciclo.
Ma l’interrogativo principale da risolvere è uno: che fine ha fatto il contributo? E’ stato inserito in un’altra voce? E’ sparito completamente? Antelli di sicuro ha scoperto che sia nelle delibere consiliari degli anni precedenti, sia nella delibera di Consiglio Comunale n° 55 del 29 settembre 2014 Piano Finanziario TARI 2014 non risulta essere presente tra le voci descritte il contributo per la vendita da materiale portato a riciclo.
«Eppure», ricorda il consigliere, «proprio parte consistente dei benefici economici proveniente dalla raccolta differenziata dovrebbe essere legata alla vendita del materiale potenzialmente riciclabile quale carta, plastica, latta e vetro e alla diminuzione del conferimento dei materiali indifferenziati in discarica. Inoltre dalla vendita di questi materiali il Comune di Giulianova dovrebbe introitare delle somme tali da compensare in parte il costo del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti e quindi rendendo meno gravoso l’impegno economico per le famiglie e le imprese di Giulianova».