POLITICA

Bussi, Del Rossi lascia la maggioranza: «mancano trasparenza e democrazia»

Nasce il gruppo ‘Insieme a sinistra»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1723

Bussi, Del Rossi lascia la maggioranza: «mancano trasparenza e democrazia»

Del Rossi

BUSSI. La consigliera Sonia Del Rossi abbandona la maggioranza del sindaco La Gatta e spiega: «dopo aver verificato che a distanza di circa due anni dall’insediamento dell’attuale amministrazione comunale sono venuti a mancare tutti i presupposti di trasparenza e democrazia che la lista si prefiggeva, fatto pesantemente aggravato anche dal ritiro delle deleghe che il sindaco mi aveva affidato, mi sono sentita in dovere verso i cittadini di Bussi e quanti votandomi mi hanno accordato la loro fiducia, di assumere una posizione di netta rottura con la maggioranza in Consiglio Comunale rimanendo ferma però in quei propositi che mi hanno spinta a candidarmi».
Del Rossi ha deciso («nel pieno della mia convinzione di donna da sempre di sinistra») di costituire un nuovo gruppo consiliare, facendo riferimento a partiti politici di sinistra riconosciuti a livello nazionale.
Nasce dunque ‘Insieme a sinistra’.

Si moltiplicano quindi le collaborazioni tra il partito dei Comunisti italiani e Sel a livello provinciale. Daniele Licheri, coordinatore provinciale di Sel Pescara e Pierpaolo di Brigida, segretario provinciale del Pdci spiegano come «la scelta del nome “Insieme a Sinistra” prefigura uno spazio aperto non una semplice sommatoria di sigle di Partito. Crediamo che il semplice dialogo tra le forze della sinistra non sia sufficiente, vogliamo lanciare una nuova sfida costruendo un vero proprio laboratorio che veda coinvolti il mondo delle associazioni, del sindacato e tutti i singoli cittadini che hanno intenzione di rimettere al centro temi importantissimi come il lavoro, l’ambiente, la scuola e soprattutto l’idea di un nuovo modello di società che rimetta al centro i diritti delle persone e non il primato dei mercati finanziari».

Bussi è per la Sinistra un luogo simbolico da cui ripartire: qui le grandi battaglie sindacali e politiche hanno costituito un pezzo importante della storia della sinistra Abruzzese.
«Oggi», spiega Del Rossi, «il dramma occupazionale e la gravissima situazione inerente i siti inquinati sono due grandi sfide che una nuova sinistra deve immediatamente raccogliere mettendo al centro un grande progetto di rilancio occupazionale di Bussi e di tutta la Val Pescara, che superi una vecchia concezione di sviluppo economico per cui prima viene il lavoro e poi la tutela dell’ambiente. Occorre una riconversione ecologica che ponga la questione della messa in sicurezza del territorio la salute dei cittadini al centro di nuovo progetto di rilancio industriale. Per questo metteremo in campo tutte le iniziative possibili che ripartano da un coinvolgimento diretto di tutta la cittadinanza nella consapevolezza che senza partecipazione non c’è democrazia».