CASA

Ater L’Aquila, Cialente & Co fanno la voce grossa col Governo: «ritardi inaccettabili»

Opere cantierabili già dal 2013, quasi due anni persi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3075

Ater L’Aquila, Cialente & Co fanno la voce grossa col Governo: «ritardi inaccettabili»

L’AQUILA. Il sindaco Massimo Cialente, la senatrice Stefania Pezzopane, il vice presidente della Giunta Regionale d'Abruzzo Giovanni Lolli e del Presidente della II Commissione Consiliare della Regione Abruzzo, Pierpaolo Pietrucci, hanno inviato una nota ai sottosegretari Graziano Delrio e Paola De Micheli, al Capo dipartimento Diset Giampiero Marchesi ed al Responsabile ad Interim dell'USRA Carlo Pirozzolo sul problema dei fabbricati Ater.
Gli amministratori aquilani si dicono «preoccupati» sull’ impatto politico per la crescente indignazione dei cittadini, che riguarda gli insostenibili ritardi nella ricostruzione degli alloggi distrutti dell'Ater della Provincia dell'Aquila (Azienda per la residenzialità pubblica) distrutti dal sisma sei anni fa.
L’Ater, infatti, sta soffrendo per il mancato trasferimento delle risorse già assegnate, a fronte della possibilità di immediata cantierizzazione di numerosi condomini, sia di esclusiva proprietà ATER, sia con presenza anche di privati cittadini che avevano riscattato l'alloggio (questi ultimi dunque ancor più vittime di una vera e propria beffa).
I lavori erano cantierabili sin dall' inizio del 2013.
«Non crediamo sia accettabile né tanto meno giustificabile qualsiasi ulteriore ritardo», scrivono Cialente e gli altri.
«Vi preghiamo pertanto di predisporre tutti gli atti per assicurare il trasferimento dei 27,263 milioni di euro».

LA CRONOLOGIA DEGLI EVENTI
Nel 2009 sono stati assegnati alle Ater 150 milioni di euro. Con successiva OPCM n. 3805 del 2009 la somma è stata ridotta a 107 milioni per tener conto della somma di 43 milioni assegnata al Comune dell’Aquila per la riparazione degli alloggi ERP, di proprietà del Comune stesso.
Il piano per la riparazione degli alloggi dell’ATER, per un fabbisogno finanziario provvisorio di 132.961.040 è stato approvato dall’allora Commissario delegato alla Ricostruzione dott. Gianni Chiodi.
Nella relazione finale presentata dal Commissario delegato alla Ricostruzione è evidenziato che all’ATER dell’Aquila è stata assegnata la somma di 78.070.000 euro.
Rispetto a tale somma assegnata, ad oggi all'ATER dell’Aquila è stata accreditata la somma complessiva di 50.806.304,21 euro somma tutta impegnata ed in parte spesa negli interventi di riparazione comunque tutti avviati (A,B,C terminate con rientro din. 2.500 persone; E cantierati n. 113 alloggi di cui 7 terminati). L’ultima tranche di finanziamento pari ad 29.065.414 è stata accreditata all’ ATER ad aprile 2013.
Rispetto alla somma assegnata di 78.070.000 euro l’ATER dovrebbe ricevere subito la differenza pari ad 27.263.695,79.