ULTIME VOLONTA'

Donazione organi, anche a Francavilla il consenso è sulla carta d’identità

Servizio già attivo a Pineto, Roseto, L’Aquila e Mosciano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2334

Donazione organi, anche a Francavilla il consenso è sulla carta d’identità

FRANCAVILLA AL MARE. Dai primi mesi del 2015, i cittadini maggiorenni di Francavilla al Mare potranno dichiarare di donare o meno i propri organi nel momento stesso in cui chiederanno il rilascio o il rinnovo della carta di identità. E’ quanto deciso dall’amministrazione comunale con delibera di Giunta Municipale approvata questa mattina, grazie alla quale è stato dato il via libera al progetto per estendere agli Uffici Anagrafe del Comune la dichiarazione di volontà sulla donazione organi: il consenso o il diniego avranno immediato valore legale e saranno registrati in tempo reale nel database dei potenziali donatori del Sistema Informativo Trapianti (SIT).

«Ogni anno circa novemila persone sono in attesa di un organo – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali, Francesca Buttari -: di queste, circa cinquecento perdono la vita a causa della carenza di organi donati anche in conseguenza di tempi di attesa troppo lunghi».

In Abruzzo il 40% dei familiari dice “no” alla donazione degli organi dei loro cari deceduti a fronte di una media nazionale che si attesta al 30%. Parte di quel 40%, in realtà, è rappresentata dall’impossibilità di dare il consenso riguardo un tema su cui, la persona scomparsa, non ha lasciato chiare disposizioni, finendo così per gravare sui familiari in un momento tanto difficile come quello del lutto.

«L’atto di donare racchiude in sé parole quali solidarietà, altruismo e generosità. Decidere di diventare un donatore vuol dire in qualche modo estendere il concetto di vita stessa - dichiara il sindaco di Francavilla al Mare, Antonio Luciani -: un gesto semplice, ma importantissimo che spesso può salvare una vita. Dai primi mesi del 2015, i nostri concittadini saranno facilitati nella scelta di diventare donatori, l’estremo gesto d’amore oltre la vita. Tra l’altro, in Italia, si è raggiunto un ottimo livello di professionalità nell’ambito dei trapianti in termini di interventi realizzati, qualità dei risultati e sicurezza delle procedure. La donazione degli organi è un atto non solo di grande umanità, ma anche di grande civiltà».
«Il Comune di Francavilla al Mare – conclude l’assessore Buttari – è uno dei primi Enti, nel territorio regionale, ad avere istituito questa possibilità per i cittadini. Un importantissimo passo in avanti in termini di solidarietà, che contraddistingue positivamente la nostra città verso tematiche legate all’altruismo e alla solidarietà stessa».
In Abruzzo il servizio già attivo a Pineto, Roseto, L’Aquila e Mosciano.