POLITICA

Celano, il centrodestra pensa al futuro. Piccone: «resto a disposizione»

Per le elezioni di maggio si pensa ad una «ampia aggregazione unitaria e vincente»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2576

Piccone

Piccone


CELANO. Si è svolta venerdì sera, presso lo chalet di Vittorio Paris, l’attesa riunione del centrodestra di Celano.

Una settantina di persone hanno discusso di quanto accaduto recentemente a livello amministrativo e la caduta dell’amministrazione Piccone.
Presenti per l’occasione molti sostenitori dell’ex sindaco che non si sono detti minimamente preoccupati di quanto avvenuto e che ciò, invece, «è di ausilio per riproporsi con determinazione alla città che non ha gradito il comportamento di alcuni esponenti della maggioranza, i quali hanno determinato proprio la caduta dell’amministrazione di Centrodestra senza una motivazione plausibile».
In tutti gli interventi è emersa la voglia di archiviare «questa brutta pagina» e di guardare avanti per rinserrare le file e organizzarsi per ricompattare il Polo di Centrodestra in vista della tornata per le elezioni amministrative previste nella città castellana a maggio prossimo.
L’ex sindaco Piccone da parte sua ha ringraziato della stima emersa in tutti i discorsi pronunciati durante la serata e ha dichiarato di rimanere a disposizione della coalizione per un suo impegno diretto.
«Tale impegno», ha precisato, «dovrà comunque scaturire dalla condivisione di un programma di continuità con l’operato della mia amministrazione e dall’unità del Centrodestra che, paradossalmente, dalle vicende incorse negli ultimi mesi, esce rafforzato».
Piccone ha anche aperto ad altre possibilità che potrebbero portare ad aggregazioni più ampie dando, magari, vita a liste che contengano «quanti hanno intenzione di adoperarsi per il bene della città». L’ex sindaco ha anche parlato dell’«indiscutibile successo» raggiunto con la definizione del progetto del fotovoltaico che porterà una rendita al Comune di 100 milioni di euro in 20 anni.  
Presenti esponenti di Partito, ex consiglieri comunali, ex sindaci e amministratori provinciali che hanno ribadito la loro vicinanza a Piccone mettendosi a disposizione per collaborare a favorire una «ampia aggregazione unitaria e vincente».
Alla riunione erano presenti anche molti tesserati e dirigenti locali di Forza Italia che hanno manifestato la loro disponibilità ad aderire alla coalizione di Centrodestra ed hanno anche invocato una presa di posizione netta dei vertici regionali del loro Partito, facendo chiarezza su quanto è avvenuto a Celano. Con l’occasione è stato istituito anche un Coordinamento che si occuperà di avviare tutte le fasi propedeutiche per preparare la riunificazione «di tutte le anime della coalizione, ampliarla e studiare le strategie politiche da mettere in atto per tornare a vincere le prossime elezioni».