MOVIMENTI BRUSCHI

Teramo, consigliera Cardelli lascia M5S: «fascistelli illetterati e fanatici squadristi»

La denuncia della consigliera

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

12119

Teramo, consigliera Cardelli lascia M5S: «fascistelli illetterati e fanatici squadristi»

Paola Cardelli

TERAMO. Il consigliere comunale di Teramo, Paola Cardelli, annuncia la sua «irrevocabile uscita dal Movimento Cinque Stelle a causa di ulteriori gravissimi episodi che mi costringono purtroppo ad abbandonare un progetto intrapreso e condotto con profonda convinzione e determinazione».
Un addio che lascia poco margine di manovra, a giudicare dalle accuse, pesantissime, mosse dall’ex grillina ai suoi ormai ex compagni di squadra.
«Ho profuso tutto il mio impegno nel tentare di portare avanti una situazione rivelatasi oggettivamente insostenibile per chiunque - ha spiegato in una nota - ma la misura è colma, non posso consentire oltre di essere accomunata con certi individui dediti alle menzogne, agli intrighi ai sotterfugi, autori di azioni immorali, se non illecite, che mettono a repentaglio la mia reputazione e la mia onorabilità». 

«Ovunque nel Movimento, a fianco di bravissime ed onestissime persone, prosperano e si moltiplicano opportunisti - ha sottolineato - che hanno creduto di trovare in esso e troppo spesso l'hanno trovata, una via facile per risollevare le proprie condizioni, fascistelli illetterati, fanatici squadristi. In troppi hanno scambiato l"Uno vale Uno’ come licenza al singolo, chiunque esso sia, di fare i propri comodi e di agire senza freno alcuno a seconda dei propri umori, pulsioni ed interessi».
Ma la consigliera non si risparmia anche altre frecciate: «devo scusarmi con tutti i teramani, con gli elettori del Movimento e soprattutto con i miei elettori per essermi candidata nella stessa lista in cui erano presenti anche certi individui, corresponsabile dunque di aver esposto tutta la cittadinanza al rischio di ritrovarseli in Consiglio, se non addirittura in Giunta, in nome del M5S. Ho commesso un madornale errore di valutazione ed ora questo vaso di Pandora è totalmente scoperchiato. Probabilmente alcuni si sentiranno delusi o traditi da questa mia scelta e me ne dolgo - ha concluso - ma ciò che davvero non posso tradire sono i miei principi, le mie passioni ed i miei obiettivi che restano immutati ed immutabili; a loro e solo a loro devo la mia fedeltà».

Il capogruppo M5s in Consiglio, Fabio Berardini, commenta la notizia: «apprendiamo con grande rammarico, la decisione di Cardelli. La ringraziamo per la grande passione, professionalità e dedizione che ha profuso in questi mesi nelle battaglie e nel lavoro consiliare portato avanti. Ci auguriamo che la Consigliera Cardelli possa ricredersi sulla decisione presa ma, se così non fosse, per coerenza con i principi del Movimento 5 Stelle, le chiediamo di rassegnare le proprie dimissioni dalla carica rivestita».
Beardini, senza entrare nel merito delle critiche della ex collega, assicura che il M5S «continuerà a denunciare tutte le anomalie che si verificheranno all’interno dell’Amministrazione in danno dei cittadini e porterà avanti, con grande forza, i punti del proprio programma elettorale sia dentro e sia fuori il Consiglio Comunale»