IL FATTO

Frana a Mosciano Sant’Angelo: Mercante invita D’Alfonso a verificare le condizioni del sito

Il sopralluogo si terrà il prossimo 3 novembre

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2157

Frana a Mosciano Sant’Angelo: Mercante invita D’Alfonso a verificare le condizioni del sito

Riccardo Mercante





MOSCIANO SANT’ANGELO. Fissato per lunedì 3 novembre il sopralluogo nel Comune di Mosciano Sant’Angelo richiesto dal Consigliere regionale del M5S, Riccardo Mercante, al fine di verificare le condizioni in cui versa l’area di Contrada Marina dopo la frana dello scorso anno.
Insieme al consigliere Mercante saranno presenti il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, il sindaco di Mosciano Sant’Angelo, Giuliano Galiffi, il presidente della Provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino, oltre a componenti degli uffici provinciali e regionali competenti.
«È passato ormai un anno – ha commentato Riccardo Mercante – dagli eventi alluvionali e dalla nevicata che hanno provocato lo smottamento della collina a Marina di Mosciano Sant’Angelo costringendo numerose famiglie ad abbandonare le proprie abitazioni ed a ricorrere ad alloggi di fortuna. Gli accertamenti tecnici eseguiti nel dicembre 2013 hanno messo in luce una situazione di particolare gravità acuita certamente dagli eventi atmosferici ma dovuta, in gran parte, ad una gestione non corretta del territorio ed alla mancata esecuzione delle necessarie opere idrauliche. Tutto ciò ha portato alla apertura di una falla con fessurazioni di ampiezza fino a 15 cm e dislivelli anche di 40 cm e ad una estrema instabilità del terreno, mettendo a rischio, oltre alle case già evacuate, un residence ubicato nelle vicinanze del fronte franoso dove ancora oggi vivono quaranta famiglie. Nonostante il tempo trascorso e nonostante il perdurare dell’emergenza nessun intervento è stato messo in campo da parte di Regione e Provincia ed ancora nessun contributo è stato erogato per la messa in sicurezza del sito o per il ristoro dei costi sostenuti dalle famiglie a seguito dell’abbandono delle loro abitazioni».
«e tragiche condizioni di insicurezza, precarietà e pericolo nelle quali vivono i cittadini di Contrada Marina - ha proseguito Mercante - mi hanno spinto a recarmi in loco subito dopo l’accaduto insieme al gruppo del M5S di Mosciano Sant’Angelo ed ho potuto, in tal modo, rendermi conto immediatamente del disagio e rischio cui sono sottoposti, da più di un anno, gli abitanti di via Pescara. Proprio per questo ho inviato una formale richiesta al Presidente D’Alfonso con la quale l’ho invitato a constatare di persona la gravità della situazione. Spero che a questo mio intervento faccia seguito una risposta concreta e sollecita da parte della Regione e delle altre istituzioni. Dal canto nostro continueremo a vigilare e a prestare la massima attenzione fino a quando non verrà trovata una soluzione definitiva e restituita la dovuta serenità ai cittadini di Mosciano».