POLITICA

Pescara, sinergia Comune e Provincia su porto, fiume, lavoro e tutela del territorio

Ieri incontro tra il presidenti Di Marco e sindaco Alessandrini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1419

Pescara, sinergia Comune e Provincia su porto, fiume, lavoro e tutela del territorio

Alessandrini e Di Marco


PESCARA. Si è tenuto nel pomeriggio di martedì un incontro ufficiale tra il sindaco Marco Alessandrini e il neo presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco.
Con la visita a Palazzo di Città sono state fissate le priorità dell’agenda di impegni in comune fra i due Enti.
«Sono state poste una serie di tematiche da affrontare in modo proficuo e collaborativo - hanno dichiarato entrambi a fine incontro - grazie al dato personale dell’amicizia che reciprocamente ci lega, sia per la filiera politica che ci accomuna e rende possibile un’azione che comincia dal Comune per arrivare a Regione e ambiti governativi».
In prima battuta la difesa del territorio, quindi la questione della manutenzione e sicurezza dei canali della città, i fossi, su cui si agirà su tavoli che ricomprendono anche la Regione. Si è parlato anche di fare fronte comune sull’edilizia scolastica, in modo da attivare reciprocamente e a vantaggio della comunità le disponibilità di spazi e risorse che risultano sottoutilizzate. Fra gli argomenti anche la gestione della piscina provinciale, con l’impegno della Provincia a monitorare l’avvio della gestione dell’appalto in modo da consentire la fruibilità all’utenza sensibile della struttura.

Il lavoro vedrà gli enti cercare sinergie con Camera di Commercio, associazioni di categoria e Regione, affinché l’occupazione e il rilancio dell’economia del territorio abbiano delle opportunità concrete di crescere e produrre effetti.
Capitolo a parte la tutela del territorio, a partire dal porto, per assicurare una manutenzione costante dell’infrastruttura, a finire al fiume, per sensibilizzare i comuni della provincia a fare la propria parte per rinaturalizzazione e depurazione, rispetto delle regole e progetti di rilancio turistico.
«Sono convinto – ha sottolineato il presidente Antonio Di Marco - che in una fase storica come questa Provincia e Comune debbano pianificare insieme al fine di non disperdere risorse e ottimizzare i tempi delle risposte. Il tutto perché la comunità possa avere fiducia progettuale sul futuro».
«Massima disponibilità al dialogo. Il fiume sarà la chiave di volta di uno sviluppo futuro che va cercato, anzi, ritrovato sul turismo e sull’ambiente – ha aggiunto il sindaco Marco Alessandrini – Comune e Provincia devono farlo insieme, vogliamo entrambi che tale patrimonio torni ad essere una risorsa accessibile e di valore».