LA REPLICA

Anelli replica a Di Mattia: «Il suo il mandato delle supercazzole. Lui uno zombie politico»

Dopo l’intervista dell’ex sindaco il grillino risponde

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2579

Anelli replica a Di Mattia: «Il suo il mandato delle supercazzole. Lui uno zombie politico»

Manuel Anelli




MONTESILVANO. «Non ci mancherà nulla delle idee politiche dell’ex sindaco Di Mattia. Il suo è stato il mandato delle supercazzole».
Così Manuel Anelli, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle replica alle frecciate lanciate qualche giorno fa dell’ex primo cittadino contro il pentastellato in una intervista rilasciata a PrimaDaNoi.it.
Secondo Di Mattia, che ha annunciato di aver chiuso con la politica, Anelli durante questa consiliatura sarebbe un consigliere di opposizione troppo morbido rispetto al passato. E questa malleabilità, dice sempre l’ex primo cittadino, sarebbe legata al suo secondo «e ultimo mandato» da consigliere, così come stabilito dallo statuto dei 5 stelle: «non voglio pensare che gli convenga volare basso, perchè facendo il 'bravo ragazzo' possa sperare in qualche passaggio conveniente per il suo futuro politico», ha detto Di Mattia.
Ma Anelli smentisce: «il mio attuale mandato di consigliere comunale non è il secondo, come dice Di Mattia, bensì il primo: i dieci mesi da consigliere comunale sono stati annullati con sentenza del Consiglio di Stato».
Ad aprile 2013, infatti, il Movimento 5 Stelle uscì dal Consiglio comunale dopo il ricorso del consigliere Lorenzo Silli che aveva contestato l’attribuzione dei seggi.

«E se nei primi dieci mesi della precedente consiliatura sono stato più cattivo con lui», continua Anelli, «ora stiamo solo al quinto mese e ad oggi l’attività politica del Consiglio Comunale è totalmente inesistente. All’ex sindaco Di Mattia consiglio vivamente di seguire con maggiore attenzione gli attuali lavori dell’attuale Consiglio Comunale di quanto faceva con quelli del passato Consiglio Comunale dove rivestiva la carica di sindaco: se così facesse si accorgerebbe che io insieme agli altri due colleghi del M5S abbiamo presentato mozioni e interrogazioni in numero maggiore rispetto agli altri gruppi consiliari».
Anelli poi festeggia alla notizia che Di Mattia ha chiuso con la politica: «Attilio non ci ripensare: tutta Montesilvano sta tirando un bel sospiro di sollievo».
Per il consigliere dei Cinque Stelle i due anni del mandato dell’ex sindaco «sono stati vissuti dalla città e dai montesilvanesi come un periodo interminabile di supercazzole: aveva promesso di essere l’uomo del cambiamento ed hai prodotto il vuoto cosmico».

E poi Anelli fa anche una lista di cose che non mancheranno alla città: «non ci mancherà il tuo Arrow Bio, ma ci mancheranno gli 80.000 euro (spesi dal Comune) del progetto di fattibilità. Non ci mancheranno i tuoi post deliranti su Facebook quando definivi Ariel Sharon ‘un grande uomo’: per chi non conoscesse lo statista israeliano può effettuare una facile ricerca su Wikipedia ed otterrà come risultato: “politico e criminale di guerra israeliano”. Non ci mancherà il suo capo gabinetto Carmine D’Andreamatteo, scelto da lui intuitu personae, ed il suo corposo stipendio. A proposito di poteri forti solo qualche giorno fa il sito popoffquotidiano.it, di ispirazione di sinistra, ha pubblicato una lista di 213 pagine di nomi (dal titolo Elenco Massoni d’Italia): a pagina 61 al rigo 42 si possono leggere dei riferimenti anagrafici che casualmente sono i medesimi di quelli riportati su l Decreto Sindacale n°114 del 21/01/2013. Non ci mancherà il tuo dirigente all’Urbanistica architetto Bruno Celupica, scelto da te intuitu personae, ed il suo corposo stipendio».
Anelli però concorda con Di Mattia quando l’ex sindaco ammette di aver aver sbagliato tutto: «io lo dissi tempo indietro che era uno “zombie politico” e mi ci sono avvicinato parecchio dato che egli stesso si autodefinisce uno spirito dall'altro mondo che esce dalla politica, ma continua far sentire la sua voce».
E poi Anelli annuncia: «stiamo preparando insieme a tutto il mio e nostro staff stellato le modalità del “recall”, saranno i cittadini di Montesilvano a giudicarmi non lui. Come non conosce che cosa sia il “recall”, probabilmente non saprà nemmeno che le supernovae esplodendo diventano luminose come intere galassie e seminano nell'universo gli elementi che rendono possibile la vita e contribuiscono quindi alla formazione di nuove stelle.
Addio mio caro amico Attilio, ogni tanto ti porterò dei fiori perché so già che la cittadinanza tra qualche mese non si ricorderà più di te. Riposa in pace (politicamente s’intende!)».